Lorenzo Montanari, direttore generale di Creacasa: “Puntiamo a chiudere l’anno con un erogato mutui di 450 milioni”

Montanari Creacasa“Abbiamo chiuso il primo semestre con erogazioni di mutui leggermente superiori ai 170 milioni di euro. In particolare giugno è andato molto bene e le previsioni ci dicono che anche luglio sarà positivo. Dal nostro punto di vista, però, l’aumento della domanda di cui si parla quotidianamente sui giornali e gli altri mezzi di comunicazione non si è tradotto nei primi mesi dell’anno in un reale aumento dei volumi. Questo perché, scorporando dal totale delle richieste quelle che derivano dalla surroga, un prodotto che è ripartito quest’anno e che noi trattiamo poco perché a bassa marginalità, si può facilmente notare che le domande relative ai mutui per l’acquisto sono rimaste invariate rispetto al 2013. La situazione ha cominciato a migliorare solo il mese scorso”. Per Lorenzo Montanari, direttore generale di Creacasa, la “ripresina” di cui tanto si parla non è ancora iniziata sul serio ma ci sono buone probabilità che i suoi effetti si manifestino nel secondo semestre.

Che obiettivo vi siete dati per la fine del 2014?

Vorremmo chiudere l’anno con erogazioni intorno ai 450 milioni. Chiaramente questo comporterà un notevole impegno ma penso che i presupposti per riuscirci non manchino, sia dal punto di vista del mercato che della nostra capacità.

Pensate di aumentare il numero degli agenti?

Al momento la nostra rete è costituita da circa 270 agenti. Vorremmo arrivare a 310-320 unità entro dicembre. L’attività di recruting si sta concentrando soprattutto nelle regioni del Nord, visto che nel Centro e nel Sud siamo già ben organizzati e possiamo contare su una presenza territoriale consolidata. Quello che ci interessa è incrementare le risorse in Veneto, Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna. Ovviamente a seguito dell’entrata in vigore del decreto del ministero del Lavoro e delle finanze n.31 del 22 gennaio 2014 non abbiamo più alcun tipo di rapporto, convenzione o legame diretto con i mediatori. Dove sono presenti questi rapporti sono gestiti esclusivamente da Credem. Il nostro modello di business vede gli agenti operare direttamente sul territorio, su nostra segnalazione, con campagne ad hoc curate da noi.

Come provvedete alla formazione degli agenti?

Una parte è gestita internamente attraverso la capogruppo e un’altra appaltata all’esterno a scuole di formazione certificate.

Che progetti avete in cantiere?

L’obiettivo di Credem è quello di puntare sempre più su Creacasa come struttura mutui del gruppo. Per dare un’idea più precisa ai lettori possiamo dire che per il triennio 2014-2016 abbiamo un obiettivo di erogato intorno a 1,6-1,7 miliardi. Si tratta di un cambiamento notevole, specialmente considerato che quando siamo partiti sette anni fa la nostra società non si occupava affatto di mutui, che venivano gestiti direttamente dalle figliali della capogruppo. Attualmente invece, noi stipuliamo circa il 70 per cento di tutti i finanziamenti immobiliari residenziali. Per questo nei prossimi mesi ci concentreremo principalmente su campagne commerciali per la diffusione dei prodotti e sulla campagna di reclutamento.

Ci sono novità anche per quanto riguarda la vostra agenzia assicurativa?

Attualmente Creacasa Agenzia Assicurativa colloca mediamente circa 350-400 prodotti al mese grazie a una serie di convenzioni stipulate sia all’interno del gruppo che con l’esterno. I prodotti trattati sono di tipo stand alone, che non hanno nulla a che vedere con i finanziamenti e che riguardano la persona, la salute, la tutela legale o l’automobile. Il risultato raggiunto fino a questo momento è buono ma riteniamo che possa essere ulteriormente migliorato. Anche in questo caso avvieremo delle campagne finalizzate ad aumentare i referenti a cui la nostra rete può rivolgersi.

Lorenzo Montanari, direttore generale di Creacasa: “Puntiamo a chiudere l’anno con un erogato mutui di 450 milioni” ultima modifica: 2014-07-04T12:32:46+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: