L’Osservatorio di giugno di Prestitionline

Ristrutturazione di una casa, ottenimento di somme per liquidità, consolidamento dei debiti, acquisto di un’auto usata e acquisto di un’auto nuova. Sono queste le prime cinque motivazioni collegate all’erogazione di un prestito secondo l’Osservatorio prestiti di giungo di PrestitiOnline. L’analisi presenta dati storici sull’andamento del mercato dei prestiti a partire dal 2004 fino a giugno del 2012, attraverso rilevazioni semestrali sui tassi e sugli importi richiesti ed erogati.

Tra i dati più interessanti troviamo quelli relativi alle motivazioni che spingono gli italiani a chiedere un finanziamento: diversamente da maggio la liquidità balza al primo posto (20,2%), seguita dall’acquisto di un’auto usata (17,4%); vengono poi con piccole variazioni rispetto al mese scorso l’ acquisto di un’auto nuova (9,7%), la ristrutturazione della casa (16,4%), arredamento (9,3%), acquisto di un motoveicolo (3%), acquisto di un immobile o di un box (1,3%), consolidamento dei debiti (12,2%), hobbies, viaggi e vacanze (1,7%), spese mediche (2,5%), matrimonio o cerimonie (2,6%), beni strumentali alla propria attività (0,9%), elettronica ed informatica (0,6%), altro (2,1%).

Ad essere monitorate sono anche le erogazioni suddivise per finalità: ristrutturazione casa (22,4%), acquisto di un’auto nuova (15,9%), acquisto di un’auto usata (19,8), arredamento (11,3%), liquidità (10,8), acquisto di un motoveicolo (3,9%), acquisto di un immobile o di un box (1%), consolidamento dei debiti (5%), hobby, viaggi e vacanze (1,9%), spese mediche (2,3%), matrimonio o cerimonie (2,6%), beni strumentali alla propria attività (0,3%), elettronica ed informatica (0,5%), altro (2,3%).

Per quanto riguarda le durate, i prestiti più richiesti si confermano essere quelli a 84 mesi, che rappresentano il 20,8% del totale, seguiti da quelli a 60 mesi (19,5%) e da quelli a 48 mesi (14% in leggerissimo aumento). Dal lato delle erogazioni, invece, ai primi posti troviamo sempre i finanziamenti a 60 mesi (19,8%), quelli a 84 mesi (18,6%) e quelli a 36 mesi (15,0%).

L’importo medio delle richieste è di 12.276 euro (in calo rispetto a maggio), contro erogazioni che arrivano a 11.117 euro (sempre in calo).

Guardando alla cartina geografica si scopre che il 42,4% delle richieste viene dal Nord (dato sostanzialmente stabile rispetto ad aprile), il 36,4% dal Sud e il 21,2% dal Centro. Le erogazioni seguono da vicino: 42,2% al Nord, 35,9% al Sud e 21,9% al Centro.

A richiedere i finanziamenti restano soprattutto persone tra i 36 e i 45 anni (34,4%), che rappresentano anche la maggioranza dei soggetti a cui vengono erogati (38,9%). Le domande provengono principalmente dai dipendenti a tempo indeterminato (70,4%), seguiti dai lavoratori autonomi (19,9%, dato stabile). Di pari passo le erogazioni, che vanno ai primi nell’81,2% dei casi, e ai secondi nell’8,4%.

L’Osservatorio di giugno di Prestitionline ultima modifica: 2012-07-13T09:27:38+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: