Mansutti si espande in Europa con Wefox Group

Mansutti LogoMansutti diventa partner in Europa di FinanceApp Ag, operatore che controlla Wefox Group, tra le più importanti insurtech europee e mondiali. Wefox è la prima insurtech in Europa ad avere raggiunto una valutazione di oltre 1 miliardo di euro, classificandosi come unica Unicorn.

Con l’obiettivo di rafforzare le proprie capacità phygital, i partner del broker assicurativo milanese, che da sempre è caratterizzato da una forte vocazione verso lo sviluppo di tecnologie digital insurance d’avanguardia, potranno accedere anche a sistemi innovativi crm ingegnerizzati da Wefox in tutta Europa, assieme a tool di data science & digital intelligence. In cambio, Wefox, per innovare i propri servizi B2C, potrà utilizzare diversi moduli di Upgrape, la piattaforma digital e-commerce di Mansutti che ha lanciato un approccio nuovo di relazione tra il mondo assicurativo e l’utente. Quest’ultimo è libero da ogni vincolo e con Upgrape può costruire le soluzioni assicurative più adatte alle proprie esigenze, partendo dal suo mondo personale, in base alle singole e reali necessità, con una formula “insurance-as-a-service”, vale a dire pagandola per il tempo di utilizzo ma senza impegno di durata e con una flessibilità ancora inedita nel settore assicurativo.

Mettere in collegamento compagnie assicurative, intermediari come financial institutions, consumatori ed esperti su una piattaforma digitale comune è l’obiettivo di Wefox Group. Tutti gli attori possono gestire prodotti e servizi assicurativi e finanziari in modo intelligente ed efficiente. É possibile accedere ai contratti di assicurazione in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo e richiedere e stipulare nuovi contratti o abbandonare quelli vecchi con un solo clic; consulenti personalizzati digitali inviano le notifiche relative alle migliori opportunità di risparmio in modo neutrale, semplice e veloce a portata di app.

“Far parte della piattaforma insurtech numero uno in Europa ci permetterà di offrire servizi con un livello di tecnologia molto avanzato – ha dichiarato Tomaso Mansutti, amministratore delegato di Mansutti -. Si tratta di un’operazione di business che rafforza la nostra posizione a livello internazionale. L’obiettivo comune sarà quello di rafforzare le capacità digitali e di garantire un valore aggiunto per l’utente finale attraverso l’innovazione dei processi digitali, salvaguardandone i dati”.

Wefox, che collabora con Mansutti dal 2018 per adattare i propri servizi al mercato italiano, ha un fatturato di oltre 100 milioni di euro, con previsioni per il 2021 di 300 milioni di euro, ed impiega oltre 500 dipendenti.