Matrigiani (Simedia) al Forum Agenti: “Serve il sostegno di tutte le istituzioni per risolvere i problemi di mediatori e agenti”

4

Matrigiani, SimediaLuca Matrigiani, presidente del Simedia (sindacato di categoria che rappresenta mediatori e agenti) e consigliere della Fondazione Enasarco, è intervenuto qualche giorno fa al Forum Agenti di Milano in seno alla tavola rotonda organizzata da SimplyBiz per affrontare il tema delle novità normative collegate alla mortgage credit directive, delle best practices in materia di vigilanza e lotta all’abusivismo.

La figura del segnalatore che potrebbe reintrodurre la mortgage credit directive ci crea qualche preoccupazione – ha spiegato Matrigiani – che abbiamo già condiviso con tutte le istituzioni di riferimento. Da un lato abbiamo i mediatori e gli agenti che hanno obblighi e incombenze ben definite, dall’altro lato si sta reintroducendo una figura dai contorni ancora poco chiari. Noi, in qualità di associazione di categoria stiamo sensibilizzando le istituzioni e il mercato, però occorre che ognuno faccia a sua parte perché gli operatori devono sapere come muoversi.  La prima tranche del decreto mutui è entrata in vigore a giugno, ma dei decreti attuativi non si vede ancora la dirittura d’arrivo. Noi discutiamo da tempo con l’Oam e l’Enasarco in qualità di soggetti istituzionali di riferimento che muovono ispezioni e sollevano criticità, però poi esiste un mondo parallelo che si sta già muovendo tra le pieghe delle tante zone d’ombra. Come Simedia non possiamo essere solo spettatori, dobbiamo agire, ma per farlo abbiamo bisogno del sostegno di tutti i soggetti coinvolti per risolvere i problemi del settore, compreso quello dell’abusivismo”.

Il Simedia è una struttura ricettiva di tutte le istanze che arrivano dalla categoria dei mediatori e degli agenti per rappresentarli e tutelarli in quella che è la loro vita professionale. “La nostra attività di sostegno non riguarda solo il contratto o eventuali contenziosi – ha aggiunto Matrigiani – ma la quotidianità professionale che il collaboratore ha con la sua mandante: inquadramento, accordi economici, formazione, chiusura dei mandati e relative indennità. Come Simedia siamo, inoltre, sensibili e disponibili a coadiuvare  le attività volte a semplificare la via di accesso alla professione, studiando modalità che agevolino i giovani ad intraprendere questo lavoro”.