Maurizio Sicuro, chief operating officer Hostmate: “Quest’anno raddoppieremo i numeri del 2019”

167

Sicuro, HostmateCompirà tre anni il mese prossimo Hostmate, società nata per offrire ai proprietari di appartamenti un servizio professionale che permetta loro di conciliare il carico della gestione operativa con le opportunità collegate agli affitti di breve periodo. L’azienda ha conosciuto un rapido sviluppo, chiudendo il 2019 con oltre 2.5 milioni di affitti generati, 8.000 check-in effettuati e quasi 20.000 persone accolte. Con Maurizio Sicuro, fondatore e chief operating officer, diamo un’occhiata nel dettaglio a questa dinamica realtà imprenditoriale.

Qual è il vostro modello di business?
Siamo partiti da Milano, la città dove abitiamo e una delle mete maggiormente visitate in Italia. All’inizio eravamo solo in tre ma rapidamente il nostro team si è allargato con il coinvolgimento di persone con professionalità diversificate necessarie per il successo progetto. Oggi possiamo contare su una squadra incredibilmente differenziata e competente, fatta di uomini e donne provenienti da ogni parte del mondo, dall’America Latina alla Polonia, dall’Egitto a ogni zona d’Italia. Questo ci consente di offrire i nostri servizi in più lingue e di lavorare sfruttando esperienze e capacità molto variegate. Il servizio che noi offriamo è strutturato secondo due diverse modalità: la gestione completa dell’appartamento, che va dalla promozione a tutte le attività operative e normative collegate alla gestione dell’affitto a breve termine, e la gestione online, che riguarda solo la parte web dell’attività.

Dove operate?
Oltre a Milano siamo presenti a Venezia, nelle Cinque Terre e a Torino. Inoltre, abbiamo in cantiere diversi progetti che riguardano altre città, tra cui Roma e Firenze e gioielli turistici come Capri e il Lago di Como.

E il Sud?
Abbiamo già avuto una piccola esperienza a Napoli, dove attualmente offriamo esclusivamente il servizio online. Siamo poi al lavoro su un progetto che riguarda la Sicilia e la Sardegna. Chiaramente si tratta di realtà molto diverse rispetto a Milano, e per questo abbiamo la necessità di analizzare nel dettaglio tutti i fattori rilevanti prima di avviare nel concreto l’attività.

Cosa differenzia i vostri servizi rispetto a quelli offerti dalla concorrenza?
Per noi il customer care occupa un ruolo assolutamente centrale. Ogni giorno facciamo tutto il possibile per soddisfare le esigenze di tutte le persone che hanno deciso di affidarci le loro case e i loro appartamenti, tenendo sempre ben presente il legame affettivo che hanno con questi immobili. Tutti i nostri clienti vengono seguiti da un Account Manager dedicato, che si impegna a conoscere personalmente tutti gli aspetti dell’immobile che prende in gestione e ad ascoltare tutte le necessità del suo proprietario, con il quale dialoga costantemente, rimanendo sempre a sua disposizione. Inoltre, Hostmate vuole distinguersi offrendo un servizio “sicuro” a 360°, dalla gestione completa degli aspetti normativi legati al mondo degli affitti brevi, per cui abbiamo un team compliance dedicato, alla protezione completa dell’immobile e del proprietario attraverso una polizza dedicata studiata dagli esperti Hostmate, in collaborazione con un’importante compagnia assicurativa.

Che progetti avete per quest’anno?
Puntiamo a incrementare consistentemente il nostro business, raddoppiando i risultati raggiunti l’anno scorso e a continuare il nostro processo di digitalizzazione e operational excellence delle nostre operations. Nel breve periodo ci dedicheremo ad automatizzare tutti i processi di gestione delle attività rutinarie in modo da investire sempre più tempo e risorse in attività di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e servizi offerti ai nostri proprietari e al customer care, anche attraverso la collaborazione con altre aziende leader di settore.