Mauro Baldassin, amministratore delegato Credipass: “Grazie a un luglio da record ci candidiamo a essere la prima società di mediazione creditizia in Italia”

Baldassin, Credipass“Grazie a un’esemplare gestione aziendale che ci ha permesso di svolgere la normale attività di consulenza anche in pieno lockdown, Credipass ha ottenuto una serie di risultati sorprendenti nel corso del primo semestre 2020. Tuttavia è stato soprattutto durante il mese appena concluso che abbiamo registrato un incremento record in termini numerici, portando di fatto la produzione ai livelli di normalità pre-Covid”. Mauro Baldassin, amministratore delegato di Credipass, illustra i risultati del mese di luglio e le strategie che hanno consentito all’azienda di far fronte in modo brillante all’emergenza scatenata dal Covid-19.

Luglio da record. Possiamo quantificare?
Il mese scorso abbiamo sfiorato il nostro record di volume prodotto in un solo mese, chiudendo con un intermediato bancario del valore di oltre 100 milioni di euro. Inoltre abbiamo erogato oltre 10 milioni di cessioni del quinto dello stipendio e per la prima volta nella nostra storia abbiamo superato la soglia di 1 milione di euro di raccolta di premi assicurativi. Ancora, il totale della produzione ha registrato un dato strabiliante: più di 1.500 famiglie (per la precisione sono state 1.579 le pratiche caricate) hanno deciso di affidarsi a Credipass per ottenere un mutuo per l’acquisto della propria casa, per un valore totale erogabile di oltre 200 milioni di euro. Questi risultati hanno portato a un fatturato di 3,5 milioni di euro, che ci ha consentito di replicare il record storico di luglio 2018 e ottenendo un più 10% rispetto al fatturato di luglio 2019. Ovviamente siamo molto soddisfatti. Il cambio di management di 18 mesi fa si è rivelato vincente: il nostro direttore commerciale Maurizio Visconti sta svolgendo un’attività di gestione della rete straordinaria e sul comparto delle cessioni del quinto e dei prestiti personali l’amministratore delegato Terry Morabito ci ha portato un nuovo impulso creando una perfetta sinergia e una grande visione del progetto comune.

Come sono andati i prestiti personali e le cessioni del quinto?
Risponde Terry Morabito, amministratore delegato con deleghe su prestiti personali e cessioni del quinto

Quelli liquidati nel mese di luglio, frutto del lavoro dei mesi precedenti, sono stati 3 milioni, mentre il montante lordo liquidato delle cessioni del quinto è stato di 10,3 milioni di euro. Il singolo dato del mese di luglio, anche in questo caso, è stato eccezionale: basti pensare che sono state caricate ben 868 pratiche, pari 20,2 milioni di euro, con una media per ogni pratica di 23.350 euro. Questi numeri ci rendono particolarmente orgogliosi, anche perché i dati nazionali registrano una frenata dal 30 al 40%, mentre noi cresciamo del 10% sui prestiti e del 150% sul comparto cessioni del quinto. Crediamo che questi risultati non siano frutto del caso; anzi saranno destinati a ulteriori incrementi nel futuro. Credipass è la risposta a un mercato sempre più esigente e selettivo. Il nostro ringraziamento va ai dipendenti amministrativi e di back office, ai nostri partner convenzionati per la qualità dei prodotti offerti alla nostra clientela e ai nostri area manager Alfonso Garofalo, Francesco Maione, Andrea Ceccarelli e Licia Soavi.

Come sta crescendo la rete?
Risponde Maurizio Visconti, direttore commerciale
A luglio abbiamo anche superato anche il record di collaboratori iscritti Oam: 877 consulenti del credito, di cui 154 specialist della cessione del quinto. Negli ultimi 18 mesi, ben 340 persone sono entrate a far parte della nostra rete. Nonostante il lockdown, da gennaio ad oggi abbiamo inserito 249 collaboratori, di cui 84 specialist della cessione del quinto. Altri 115 dell’attuale concorrenza hanno già firmato la lettera d’intenti e presto entreranno a far parte di Credipass. Inoltre abbiamo recentemente inserito 31 agenti immobiliari che si sono iscritti all’Oam, garantendo ai collaboratori Credipass un importante incremento di fatturato. Mi complimento con i divisional, con tutti i nostri manager e con tutta la nostra rete per l’ottimo lavoro di sviluppo svolto nell’ultimo periodo, che ci consente oggi di avere 172 punti vendita su tutto il territorio italiano. In seguito a questi straordinari risultati, Hgroup, la holding che detiene la proprietà di Credipass, ha premiato i suoi divisional, che sono diventati soci. La stessa possibilità è stata offerta ai migliori 80 top performer della rete commerciale, che potranno acquisire, tramite opzioni call, delle azioni messe a disposizione da Hgroup.

Siete al lavoro su altri progetti?
Un altro importante risultato è stato raggiunto dal nuovo consigliere con delega alla gestione dei cantieri, Francesco De Lorenzi, che ha recentemente stretto degli accordi esclusivi con fondi, compagnie assicurative e Sgr grazie ai quali saranno venduti immobili per un valore di 1,6 miliardi di euro e che saranno gestiti in esclusiva da Credipass e in partnership con tutte le aziende del gruppo nel corso dei prossimi 24 mesi.