MBA: domanda di mutui ancora in calo alla fine di luglio

Ancora un dato negativo alla fine del mese di luglio. Secondo il Weekly Mortgage Applications Survey della Mortgage Bankers Association (MBA) la richiesta di mutui negli Stati Uniti sarebbe in calo addirittura del 5% rispetto alla settimana che si è conclusa lo scorso 24 luglio.

Il Market Composite Index, che misura il volume del domande di mutui negli Stati Uniti, è infatti diminuito del 5% (stagionalizzato) rispetto a sette giorni prima. L’indice non stagionalizzato registrato un calo quasi identico: -4,9%. Il Refinance Index è diminuito del 5,5% sempre in rapporto alla settimana precedente. L’ultimo indice, il Purchase Index ha fatto registrare un -3,8% nel suo valore stagionalizzato e -3,4% non stagionalizzato. Quest’ultimo dato è comunque superiore del 2,2% rispetto alla stessa settimana del 2010.

Per la quarta settimana consecutiva il Market Index ha mantenuto il segno negativo, con un valore medio che corrisponde al -0,3%; identico valore per il Refinance Index. Anche il Purchase Index stagionalizzato è calato progressivamente nel corso dell’ultimo mese, registrando in questo caso un -0,5% come valore medio.

Venendo ai tassi di interesse sui mutui si evidenziano sensibili aumenti. Per i mutui trentennali a tasso fisso i tassi di interesse sono cresciuti al 4,57%, rispetto al 4,54% della settimana precedente, per i mutui con loan to value all’80%.

I mutui di 15 anni a tasso fisso hanno valori pressoché identici: dal 3,66% di sette giorni prima si è infatti passati al 3,67% registrato il 24 luglio. Anche in questo caso i tassi sono relativi a mutui con LTV all’80%.

 

MBA: domanda di mutui ancora in calo alla fine di luglio ultima modifica: 2011-08-02T09:45:50+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: