MBA, richieste di mutui in calo negli Stati Uniti: indice settimanale a -2%

L’indice di rifinanziamento è in calo del 6,2% rispetto alla settimana scorsa e quello dei mutui acquisto è aumentato del 6,7% (destagionalizzato). Il tasso di interesse sui mutui trentennali a tasso fisso si è attestato al 4,93%, in aumento rispetto al 4,92% della settimana precedente, mentre quello sui quindicennali è sceso al 4,14% da 4,16%.

L’indice dei mutui acquisto governativo è cresciuto attestandosi al 10,3%, il valore più mai registrato dal 7 maggio del 2010 (destagionalizzato). L’indice dei mutui acquisto non aggiustato è aumentato del 7% rispetto alla settimana precedente, ma è del 16,8% più basso rispetto alla stessa settimana dello scorso anno. A tal proposito Michael Fratantoni vice presidente Research and economics di Mba, ha commentato: “Questo aumento è importante e significativo, ma non dimentichiamo che i valori di cui parliamo sono però ancora piuttosto bassi rispetto agli standard storici, e ricalcano quelli del 1997. la crescita è infatti dovuta solo al deciso aumento della domanda dei mutui governativi”.

MBA, richieste di mutui in calo negli Stati Uniti: indice settimanale a -2% ultima modifica: 2011-04-07T09:40:28+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: