MBA: richieste di mutuo in aumento nell’ultima settimana

Le richieste di mutuo sono aumentate del 23,1% rispetto alla settimana che si è conclusa lo scorso 13 gennaio, secondo anche quanto stabilito dal Weekly Mortgage Applications Survey che la Mortgage Bankers Association (MBA) ha diffuso il 18 gennaio.

 

Nello specifico, quindi, il Market Composite Index (che misura il volume delle domande di mutuo) è aumento del 23,1%, nel suo valore stagionalizzato, rispetto a sette giorni prima. Non stagionalizzato il Market Composite Index è cresciuto del 38,1%.

Il Refinance Index è aumentato del 26,4%, raggiungendo il suo valore più alto dallo scorso 8 agosto.

Il Purchase Index stagionalizzato è anch’esso cresciuto del 10,3% e anche in questo parliamo del suo livello più alto, seppur dal 12 dicembre 2011. Questo Index, non stagionalizzato, è cresciuto del 28,4% sempre in rapporto con la settimana precedente.

Valori importanti emergono dall’analisi dei rifinanziamenti, la cui attività è aumentata e nel corso della settimana in oggetto raggiungendo l’82,2% del totale delle domande di mutuo: sette giorni fa il refinance share era pari all’80,8% di quota di mercato. L’attività di rifinanziamento è stata la più dal 22 ottobre 2010.

In leggero aumento anche le domande presentate per i mutui a tasso variabile, che rappresentano il 5,6% delle richieste totali, mentre la settimana scorsa la percentuale era 5,4%.

“I tassi di interesse sono in continuo calo, complice anche l’incertezza economica e la volatilità dei mercati in Europa – ha dichiarato Michael Fratantoni, vice presidente research and economics di MBA –. Ovviamente i bassi tassi hanno permesso una crescita sostenuta dell’attività di rifinanziamento dei mutui, che ha raggiunto il suo apice negli ultimi sei mesi. Le compravendite sono tornate a crescere e i buyers si sono riaffacciati sul mercato dopo lo stallo estivo”.

Veniamo ora ai tassi di interesse. I mutui trentennali a tasso fisso (fino a 417.500 dollari) presentano una media dei tassi di interesse pari al 4,06%, in calo rispetto al 4,11% della settimana precedente, con LTV all’80%.

I tassi di interesse dei jumbo mutui a 30 anni a tasso fisso (oltre i 417.500 dollari) sono invece in aumento e passano, mediamente, dal 4,34% al 4,40%, sempre per prodotti con LTV all’80%.

Diminuiscono i tassi dei mutui quindicinali a tasso fisso: dal 3,40% al 3,33% nella settimana chiusa il 13 gennaio (anche in questo caso LTV è all’80%).

Infine i tassi variabili restano invariati al 2,90%, per prodotti con LTV all’80%.

MBA: richieste di mutuo in aumento nell’ultima settimana ultima modifica: 2012-01-23T10:57:06+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: