MCE Finance: al via piano di espansione nazionale. In Sicilia il primo hub interprovinciale

MCE Finance apre il primo hub interprovinciale e stanzia un plafond di 60 milioni di euro per le famiglie dell’area di Messina e Caltanissetta. Obiettivo: avviare il proprio percorso di crescita a partire dal territorio siciliano, implementando la squadra di collaboratori con 30 nuove figure professionali.

Forte della sua presenza in Campania, Sicilia, Calabria, Puglia, Lazio, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e Piemonte, l’intermediario finanziario specializzato nella cessione del quinto inaugurerà domani alle 18.00 il nuovo polo operativo in via Garibaldi 132 a Messina. La sede nasce dall’accordo con lo storico agente in attività finanziaria Axe Capital srl e si configurerà come primo polo licenziatario di MCE Finance in Italia.

L’apertura del nuovo punto operativo di Via Garibaldi a Messina è contemporaneamente tappa importante per rinsaldare un rapporto con un territorio a cui siamo fortemente legati, nonché il punto di inizio di una partnership forte con un operatore importante come Axe Capital srl con il quale possiamo costruire progetti importanti di sviluppo e di supporto alla nostra clientela attuale e futura, grazie alla loro organizzazione già radicata, alla quale il matrimonio con MCE Finance porterà occasione di crescita e rafforzamento, con un impatto forte anche in termini occupazionali e professionali”, spiega Francesco Gifuni, direttore commerciale di MCE Finance.

L’impatto occupazionale e i finanziamenti alle famiglie

La nuova sede va ad aggiungersi alle agenzie già presenti a Catania, Palermo e Siracusa. E si propone di portare entro la fine dell’anno la rete vendita di MCE Finance delle province di Messina e Caltanissetta a 50 collaboratori attivi, con un aumento di 30 risorse sul territorio. Il piano di sviluppo si sostanzierà, da un lato, in un intervento di rebranding per le agenzie del gruppo già esistenti e, dall’altro, nella creazione del nuovo polo intorno alla sede inaugurata questa mattina.

Per finanziare i progetti e i sogni delle famiglie l’intermediario finanziario ha inoltre deliberato di stanziare 60 milioni di euro di prestiti entro la fine del 2024.

Il nostro piano di sviluppo è un’occasione importante per il nostro territorio, oltre che per noi stessi, perché offre la possibilità di costruire un percorso di crescita professionale per tante persone che già lavorano con noi o che desiderano intraprendere una nuova carriera nel mondo dei servizi finanziari”, afferma Carmelo Migliore, amministratore di Axe Capital s.r.l.

La centralità della Sicilia nella crescita di MCE Finance e nel credito al consumo in Italia

La scelta della città sullo Stretto come sede del primo hub interprovinciale in Italia conferma l’importanza della Sicilia nel progetto di crescita avviato a ottobre 2021 da MCE Finance.

La regione, del resto, riveste da sempre un ruolo centrale nel settore della cessione del quinto dello stipendio e si colloca al quarto posto per le erogazioni di credito al consumo in Italia, con un’incidenza pari all’8%, dietro la Lombardia (18,8%), Lazio (11,6%), Emilia Romagna (8,3%). Con un punteggio pari al Piemonte e di poco superiore alla Campania (7,9%), secondo i dati Assofin del 2020.

Prosegue l’impegno di MCE Finance per la ricerca contro il cancro

Nel corso dell’inaugurazione, MCE Finance sottoscriverà un nuovo accordo con la Sbarro Health Research Organization (Shro), organizzazione specializzata nella ricerca su cancro, diabete e malattie cardiovascolari fondata a Filadelfia dal professor Antonio Giordano e attiva in Italia attraverso collaborazioni prestigiose. In linea con la collaborazione avviata lo scorso 1° aprile, la società stanzierà 20.000 euro per una borsa di studio.

Con SHRO esiste una piena identità di obiettivi di lungo periodo. Per questo motivo abbiamo deciso di dar vita ad una borsa di studio MCE Finance, destinata a finanziare un periodo di studio presso il centro ricerca di Filadelfia a favore di ricercatori meridionali, consapevoli che la ricerca è l’arma migliore che abbiamo per combattere la battaglia contro i tumori”, annuncia l’amministratore delegato di MCE Finance Vincenzo Giacomini.