Mediatori creditizi, Kìron cerca 200 collaboratori. Tecnocasa prevede 180 nuove aperture

Nel 2020 sono stati inseriti 205 nuovi collaboratori, arrivando ad un totale di 935 agenti iscritti Oam. Su tutto il territorio nazionale si ricercano continuamente collaboratori da inserire all’interno delle agenzie creditizie. Anche per il 2021 prevediamo una crescita del comparto creditizio con l’apertura di 10 uffici. Questo implica l’ulteriore ricerca di 200 nuovi collaboratori da inserire e formare”. Ad annunciarlo è Carlo Tenconi, amministratore delegato di Kìron Partner SpA.

Ad oggi sono 285 le agenzie Kìron ed Epicas, di cui 195 in Italia. Kìron opera, come mediatore iscritto all’albo Oam, attraverso una propria rete di agenti distribuiti nei punti vendita Kìron ed Epicas.

A gennaio 2021 gruppo Tecnocasa contava oltre 3.399 agenzie che operano nell’intermediazione immobiliare e nella mediazione creditizia nel mondo. In Italia attualmente le reti del gruppo in franchising contano 2.306 punti vendita, così suddivisi: Tecnocasa settore residenziale (1.723); Tecnocasa immobili per l’impresa (82); Tecnorete settore residenziale (495); Tecnorete immobili per l’impresa (6).

Il gruppo continua ad investire molto sul processo di sviluppo e prosegue nella sua crescita nelle principali nazioni in cui è presente: Spagna, Ungheria, Messico, Polonia, Francia, Tunisia. Nel dettaglio il Gruppo ha totalizzato nuove aperture anche all’estero a fine 2020, nonostante l’emergenza sanitaria globale, in particolare: Spagna 25, Messico 5.

Ad oggi nel mondo sono più di 14.000 gli appartenenti al gruppo, che offre ottime occasioni di crescita professionale.

L’intento del gruppo è quello di continuare lo sviluppo di tutte le reti mantenendo la sua posizione nel settore – dichiara Luigi Sada, ad di Tecnocasa Franchising -. Per noi è fondamentale pensare a un futuro basato sui valori di sempre e sull’organizzazione del domani, continuando a rimanere concentrati sui giovani, trasmettendo i valori dell’azienda e la possibilità di crescere. Nonostante il mercato immobiliare abbia riflesso e stia riflettendo le problematiche economiche causate anche dalla pandemia vogliamo continuare ad essere un’occasione di rilancio per tutti coloro che appartengono al Gruppo e che in futuro ne vorranno fare parte. Per il 2021 sono previste 180 nuove aperture in Italia, con il potenziale inserimento di 540 nuove risorse”.