MedioFimaa, crescita vertiginosa in Puglia

Mediofimaa LogoSono passati solo pochi mesi dall’acquisizione da parte di Hpass e i risultati di MedioFimaa 2.0 sono già da considerarsi più che entusiasmanti. Un intermediato di oltre 90 milioni di euro e una crescita a doppia cifra rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sono la conferma di questo dato. “È il risultato più soddisfacente che ci si potesse aspettare considerata la situazione prima dell’ingresso del nuovo socio – spiega Mario Sorice, team manager e account recruitments per l’area Sud Est di Mediofimaa -. Attualmente siamo impegnati nella corsa d’autunno, con un gran numero di richieste di finanziamento molte delle quali sono già deliberate e molte altre saranno erogate entro la fine del 2017, consolidando così il budget atteso”.

Le politiche di organizzazione, pianificazione e controllo hanno quindi soddisfatto le aspettative della società, mentre la rete dei promotori creditizi non aspettava altro per riprendere la corsa come una delle prime società nel settore della mediazione del credito. “Contiamo molto sulla ricerca e l’acquisizione di nuove risorse – continua Sorice – certi di poter offrire oggi opportunità a qualunque operatore del settore abbia voglia di esprimere le proprie potenzialità in una società ricca, affidabile e capace di concretizzare ogni richiesta di finanziamento con strumenti avanzati, soluzioni efficaci e prodotti risolutivi”. Oggi la rete MedioFimaa in Italia conta poco più di 120 promotori creditizi e solo nell’area Sud-Est ve ne sono circa 50 unità. “In quanto responsabile del recruiting per l’area Sud Est posso affermare che siamo orgogliosi di poter affermare che abbiamo concluso trattative di acquisizione per ulteriori 12 consulenti nella nostra area. Ma soprattutto siamo entusiasti del fatto che tra questi possiamo annoverare soggetti ad alto profilo professionale, provenienti per lo più da società di mediazione creditizia ma anche da reti bancarie”.

L’amministratore delegato Stefano Grassi e il direttore commerciale Maurizio Visconti sono riusciti a “farsi ben volere” sin da subito da tutta la rete Mediofimaa. “Siamo veramente contenti perché grazie a loro oltre l’85% dei consulenti hanno aderito al progetto e la loro capacità e la loro storia ci ha posto nella condizione di attrarre sempre più colleghi da altre reti” , sottolinea Sorice.

Ma Mediofimaa non è solo ricerca di nuove risorse, è anche vantaggio competitivo offerto alla rete. “L’idea è quella di offrire alla rete di promotori creditizi un servizio interno che snellisca le procedure di lavorazione delle richieste di finanziamento”. È quanto riferisce il team manager Giuseppe Di Guida, attualmente responsabile del Mod (Middle office) per la cessione del quinto. “L’esperimento ha avuto inizio in Puglia e non è escluso che venga duplicato in altre aree. Il promotore con questa opportunità riceve, in tempo reale, la preventivazione delle richieste di finanziamento della propria clientela e si libera di tutta la parte burocratica dell’emissione della contrattualistica”. In questi primi mesi dell’anno questa procedura ha reso possibile l’erogazione di circa 4 milioni di euro di cessioni solo nell’area Sud Est, potendo contare su accordi di convenzione con le migliori società leader del settore. “Grazie a queste collaborazioni – continua Di Guidaalcune società si sono rese disponibili ad offrirci servizi e prodotti sempre più competitivi, viste le capacità, potenziali e concrete, che siamo stati in grado di esprimere fin ora”.

Grazie alle sinergie con le società del gruppo, Mediofimaa oggi offre servizi specializzati e automatici a professionisti del settore immobiliare nella ricerca di incarichi di vendita in esclusiva da parte di privati. Alessandro Stabile, area manager e coordinatore del’Area Sud Est sottolinea infatti l’importanza di Casashare: “È un plus di cui beneficia il gruppo e Mediofimaa in particolare. Questa sinergia è rafforzata dalla recente partnership con Fimaa, socio di Hpass in Mediofimaa”.

Il gruppo, inteso come Credipass e Mediofimaa, si candida al ruolo di leader del settore della mediazione creditizia, esprimendo un intermediato di circa euro 800 milioni e beneficiando di circa 500 uomini sul territorio. “Presto saranno condotte iniziative in Road Show in tutta l’Area di mia competenza. Rafforzando i rapporti già proficui con le Fimaa regionali e provinciali”. Si tratta di un progetto ambizioso ma non irraggiungibile, spiega Stabile, in quanto gli associati attendono da tempo di evidenziare il rapporto di partnership con i cugini della mediazione e non solo. “Casashare è sicuramente un valore aggiunto che beneficia dell’esclusiva della peculiarità che è quella di un active fnder risolutivo nell’attività quotidiana dell’agente immobiliare.” Nell’area gestita da MedioFima Hpass ci sono circa 800 associati. L’obiettivo è quello di coinvolgerli nell’erogazione di servizi a loro dedicati al fine di aumentare le opportunità di business.

MedioFimaa, crescita vertiginosa in Puglia ultima modifica: 2017-09-28T09:40:02+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: