Mediolanum, risultati 2010 in crescita e utile netto pro forma a 224 milioni di euro

Sempre il cda ha deciso di proporre all’assemblea dei soci un dividendo per azione relativo all’utile del 2010 di 0,155 euro per azione. Considerando poi l’acconto sul dividendo già distribuito a novembre 2010 (0,085 euro per azione), il consiglio proporrà anche  una distribuzione a saldo di 0,07 euro per azione a partire dal 26 maggio 2011, con stacco cedola  il 23 maggio 2011.

Nello dettaglio dell’esercizio 2010, il Gruppo ha chiuso con un utile civilistico di 247 milioni euro, al lordo delle plusvalenze realizzate dall’alienazione dei titoli Lehman Brothers collegati alle iniziative commerciali del 2008 a sostegno della clientela coinvolta nel crac Lehman Brothers: nel 2010 infatti l’operazione si è conclusa definitivamente, determinando un impatto positivo sul risultato economico consolidato di 22,9 milioni, a fronte di una perdita contabilizzata nel 2008 di 107,6 milioni. Il costo finale dell’operazione è risultato pertanto pari a 84,7 milioni di euro, interamente in carico ai due soci di maggioranza, Gruppo Doris e Fininvest spa.

A margine dei risultati, c’è soddisfazione nel comunicato di Mediolanum in cui i risultati vengono valutati estremamente positivi e superiori alle aspettative “nonostante il livello inferiore dei tassi Euribor e la crisi di fiducia che ha investito i titoli governativi periferici europei, Italia inclusa, abbiano influito negativamente sul margine finanziario. Per contro, l’effetto è stato ampiamente compensato dal rafforzamento del business e dal conseguente aumento dei ricavi ricorrenti da risparmio gestito”.

Le masse amministrate hanno raggiunto il loro massimo storico, attestandosi sui 45.849 milioni euro, in crescita del 14% rispetto al 31 dicembre 2009, mentre la raccolta netta, dopo il risultato record del 2009 (6.928 milioni di euro), è stata di 4.048 milioni euro.

Nel dettaglio di Banca Mediolanum, oltre al successo di Conto Freedom che in meno di due anni ha raccolto 6,5 miliardi di euro, si evidenzia anche una raccolta netta di 3.285 milioni di euro. Il numero di promotori finanziari si è attestato a fine anno a 4.772 unità, mentre il totale dei clienti al 31 dicembre 2010 è stato pari a 1.077.000, di cui 897.000 primi intestatari.

Leggi il comunicato completo

Mediolanum, risultati 2010 in crescita e utile netto pro forma a 224 milioni di euro ultima modifica: 2011-03-31T08:32:24+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: