Mercato immobiliare, tutti i dati dello U.S. Housing and Mortgage Trends

Secondo l’indagine di CoreLogic le quotazioni delle proprietà immobiliari, per i proprietari di case compresi tra le coorti 25-34 anni e 35-44 anni, sono crollate di quasi 10 punti percentuali rispetto al 1980. Dal luglio 2011 a oggi, invece, l’equity value è anch’esso sceso del 10% e i prezzi delle case continuano a restare bassi.

Lo U.S. Housing and Mortgage Trends mostra anche che:

  • Il reddito medio è diminuito del 2,3% tra il 2009 e il 2010, e il reddito medio reale è calato del 7% dal 1999, quando raggiunse il suo livello più alto.
  • Di tutte le case pignorate e messe all’asta nel 2006, il 66% sono diventate REO (real estate-owned, sono una categoria di immobili di cui, solitamente, il proprietario è una banca o un ente governativo che le acquista alle aste fallimentari). Di queste, l’85% sono state rivendute e oggi non sono più REO, ma abitazioni di privati.
  • Molti investitori anziché ricorrere alle aste per acquistare proprietà pignorate, si rivolgono direttamente alle banche proprietarie di REO.
  • Il reddito reale dei proprietari di case appartenenti alla prima coorte (25/34 anni) nel 2010 è stato lo stesso degli anni ’70.
  • I consumatori continuano ad aumentare il proprio budget di spesa per l’acquisto di case, il che significa che hanno minor possibilità di acquisto negli altri settori.
Mercato immobiliare, tutti i dati dello U.S. Housing and Mortgage Trends ultima modifica: 2011-10-24T17:14:31+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: