Mercato immobiliare Usa, Re/Max: prezzi e vendite ancora in aumento

Con meno immobili in sofferenza e meno offerta, si legge nel report, i venditori di immobili nel 2013 possono ancora essere persuasi a mettere le loro case sul mercato. Con questi presupposti il mercato immobiliare dovrebbe perseguire una robusta ripresa per tutto il 2013.

“Nel 2012 abbiamo assistito ad un buon gennaio, ma quest’anno è iniziato con un numero ancora più elevato di vendite ed un notevole rialzo dei prezzi“, ha dichiarato Margaret Kelly, ceo di Re/Max. “Un inizio d’anno così impressionante ci fa pensare che la ripresa iniziata l’anno scorso continui ancora più forte nel 2013″.

TRANSAZIONI MEDIE SU BASE ANNUA

A gennaio le vendite di case sono diminuite come da tradizione del 22,0% rispetto a dicembre. Tuttavia, sono aumentate del 9,1% rispetto a gennaio dello scorso anno, mese in cui molti analisti ritengono che sia iniziata la ripresa. Gennaio è il 19° mese consecutivo in cui si è assistito a vendite in crescita rispetto allo stesso mese del 2012. Delle 52 aree metropolitane oggetto dell’indagine, a gennaio 41 hanno riportato un aumento delle vendite rispetto a gennaio 2012. Di queste 41 aree metropolitane, 31 hanno visto guadagni a doppia cifra rispetto allo scorso gennaio, tra cui: Billings, MT 62,0%, Albuquerque, NM +45,6%, Chicago, IL 39,2%, Raleigh, NC +33,4%, Charlotte, Carolina del Nord 29,2 %, e Providence, RI +28,5%.

PREZZI DI VENDITA SU BASE ANNUA

I prezzi mediani di gennaio sono scesi del 6,6% rispetto ai prezzi di dicembre. Tuttavia, il prezzo di vendita di 155 mila dollari delle case vendute nel mese di gennaio è stato dell’8,0% superiore al prezzo registrato nel mese di gennaio 2012. Per il dodicesimo mese consecutivo, gennaio ha registrato un prezzo di vendita più elevato rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Di tutte le 52 aree metropolitane incluse nel report di gennaio, un numero significativo, 44, hanno visto aumenti di prezzo su base annua. Dei 44 comuni, 26 hanno visto aumenti a doppi cifra, tra cui: San Francisco, CA 39,2%, Atlanta, GA +38,9%, Detroit, MI +31,1%, Phoenix, AZ +29,1%, Boise, ID +28,7%, e Las Vegas , NV +28,6%.

GIORNI MEDI SUL MERCATO

Gennaio ha registrato una media di 87 giorni degli immobili sul mercato, con un incremento di soli 3 giorni rispetto alla media di 84 del mese di dicembre. Tuttavia è significativamente inferiore alla media di 103 giorni di gennaio 2011. I bassi livelli dell’inventario continuano a tenere bassa la media di giorni sul mercato. I giorni sul mercato sono il numero medio di giorni che intercorre dalla presa di incarico alla firma del contratto.

INVENTARIO MENSILE – Media delle 52 Aree Metropolitane

Gennaio ha visto un calo del 5,1% nel numero di case in vendita rispetto a dicembre, e un calo del 28,9% rispetto al gennaio 2011. La variazione dell’inventario mese su mese è scesa per 31 mesi di fila. Un inventario ridotto ha alimentato i recenti aumenti di prezzo, ma ha anche reso più difficile per molti acquirenti trovare la casa di loro gusto. Con il tasso di vendite registrato a gennaio, i mesi necessari per vendere tutte le case in vendita sul mercato sono 5,0, leggermente inferiore a 5,7 del mese di dicembre, ma significativamente inferiore al 7,3 di gennaio dello scorso anno. Un mercato equilibrato si stabilizza su 6 mesi. Un basso inventario continua a registrarsi in città come: San Francisco, CA 1.1, Los Angeles, CA 1.5, Denver, CO 1.8, San Diego, CA 2.2, Washington, DC 2.2, Seattle, WA 2.3, Boise, ID 2,5 e Detroit, MI 2.6.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercato immobiliare Usa, Re/Max: prezzi e vendite ancora in aumento ultima modifica: 2013-03-04T10:29:03+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: