Immobiliare Usa, Remax: prezzi su dell’11% nel 2019, previsioni positive per il 2020

37

Re/Max LogoNel mese di dicembre del 2019 le compravendite sono cresciute del 13,5% mentre l’offerta è diminuita del 14,5% rispetto allo stesso mese del 2018. È quanto emerge dall’ultimo report di Remax. Secondo l’analisi, quello di dicembre è un dato record, non solo per il 2019 ma per l’intero decennio nelle 54 aree coinvolte dall’indagine.

È stato bello vedere il picco anno su anno nelle vendite di immobili a dicembre perché indica un forte interesse da parte degli acquirenti – ha affermato Adam Contos, ceo di Remax -. Dicembre ha chiuso una solida seconda metà del 2019, con le vendite anno su anno in crescita in quattro degli ultimi sei mesi. I guadagni sono stati in gran parte attribuiti ai bassi tassi di interesse e alla forte domanda e, con questi fattori ancora in atto, prevediamo che le vendite continueranno a un ritmo sostenuto anche nella prima parte del 2020”.

Di anno in anno, le vendite sono aumentate in cinque mesi nel 2019, con la maggior parte nella seconda parte dell’anno. L’offerta, nel frattempo, è cresciuta in tutti i primi sei mesi, ma poi si è ridotta negli ultimi sei. Il prezzo di vendita medio di 266.000 dollari è cresciuto dell’11,1% rispetto a dicembre 2018, registrando il maggiore aumento anno su anno del 2019.

Transazioni concluse

Nelle 54 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a dicembre 2019, il numero medio degli immobili venduti è aumentato del 4,1% rispetto a novembre 2019 e aumentato del 13,5% rispetto a dicembre 2018. Le aree con le percentuali maggiori sono state Birmingham, AL con +34,3%, Burlington, VT con +26,7%, e Los Angeles, CA con +26,2%.

Prezzo mediano di vendita

A dicembre 2019 il prezzo mediano di vendita degli immobili venduti nelle 54 aree analizzate è stato di 266.000 dollari, in aumento del 3,8% rispetto a novembre 2019 e maggiore dell’11,1% rispetto a dicembre 2018.Solo un’area ha visto una diminuzione del prezzo su base annua (Burlington, VT a -3.3%). Delle 54 città, quattordici hanno visto un aumento a doppia cifra percentuale, di seguito le maggiori: Birmingham, AL con+19,9%, Trenton, NJ con +19,1%, e Honolulu, HI con +15,3%.

Giorni sul mercato

A dicembre 2019 la media dei giorni sul mercato degli immobili venduti è stata di 54 maggiore di 5 giorni rispetto a novembre 2019, ma minore di un giorno rispetto alla media di dicembre 2018. I mercati con la più bassa media di giorni sono Omaha, NE con 24, Nashville, TN con 31, e Cincinnati, OH con 34. I mercati che hanno registrato la media più alta di giorni sono stati Des Moines, IA con 110, Augusta, ME e Hartford, CT con 89. I “giorni sul mercato” indicano il numero medio di giorni che intercorre dalla presa dell’incarico alla firma del contratto.

Offerta di immobili in vendita

Il numero degli immobili in vendita a dicembre 2019 è diminuito del 13,7% rispetto a novembre 2019 e del 14,5% rispetto a dicembre 2018. Basata sugli immobili venduti a dicembre 2019, l’offerta mensile è diminuita a 3.3 dal 3.5 di novembre 2019 e diminuita dal 4.8 di dicembre 2018. Un’offerta di immobili a 6.0 mesi rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori. A dicembre 2019, delle 54 aree analizzate, solo due città hanno registrato un’offerta maggiore di 6, tipicamente considerato mercato al rialzo: Miami, FL a 8.9 e Augusta, ME a 6.4. I mercati con la più bassa offerta sono: San Francisco, CA a 1.4, Salt Lake City, UT a 1.6, e Denver, CO a 1.7.