Michela De Marchi, già segretario generale Unirec, prima donna italiana nel board di Fenca

28

Unirec LogoUnirec (Unione nazionale imprese a tutela del credito), aderente a Confindustria Sit, che riunisce oltre 200 imprese dei servizi a tutela del credito, pari all’80% del settore in Italia, annuncia la nomina di Michela De Marchi nel board di Fenca (Federazione europea delle associazioni nazionali del comparto) con delega alla gestione dei rapporti con i consumatori.

Fenca, di cui Unirec fa parte, riunisce 23 associazioni nazionali, pari al 75% di tutte le imprese di gestione, recupero e acquisto crediti in Europa, per un totale di 80.000 addetti.

Classe 1984, De Marchi, già segretario generale Unirec dal 2017, rappresenta l’associazione italiana attiva nel comparto a livello nazionale, curando le relazioni con gli enti istituzionali e regolatori. In precedenza, ha lavorato per Volkswagen Ag nel settore delle Corporate Relations e per una primaria società italiana di lobbying, in qualità di Public Policy Analyst.

Nell’ambito dell’incarico triennale in Fenca, De Marchi sarà responsabile dell’attività di coordinamento e gestione delle relazioni con i consumatori in seno alla Federazione. Si occuperà della rappresentanza degli interessi del settore a livello comunitario in coordinamento con le istituzioni europee e le associazioni dei consumatori.

Particolare attenzione sarà attribuita nel corso del mandato all’attività di promozione e divulgazione del “Codice di condotta” per i processi di gestione e tutela del credito, stilato da Unirec e dalle 8 associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Asso-Consum, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) che insieme compongono il Forum Unirec – associazioni consumatori. Il documento, che rappresenta un unicum a livello europeo, disciplina l’attività di recupero crediti sulla base di regole predeterminate e condivise tra consumatori e addetti del settore con l’obiettivo di promuovere la coregolamentazione e la tutela del consumatore e della professionalità degli addetti del settore.

“Sono entusiasta di contribuire alla crescita della Federazione, portando a testimonianza a livello europeo gli importanti successi conseguiti da Unirec in Italia, quali il codice di condotta, frutto dell’intenso lavoro di cooperazione e intermediazione svolto dal Forum Unirec – associazioni consumatori – ha commentato De Marchi -. Il settoreche risulta ancora poco conosciuto, riveste un’importanza fondamentale a livello europeo dato che reintroduce ogni anno tra i 45 e i 55 miliardi di euro di crediti nell’economia dell’Ue, garantendo in particolare la liquidità delle micro, piccole e medie imprese”.

“L’elezione del segretario generale Unirec nel board di Fenca consente alla nostra associazione di svolgere un ruolo promotore sempre più attivo a livello comunitario in un settore in crescita, che richiede nuove professionalità con buone doti comunicative e una formazione solida – ha dichiarato Francesco Vovk, presidente Unirec -. Il mandato è l’occasione inoltre per valorizzare su scala europea contenuti e mission del Codice di Condotta, che rappresenta una delle nostre più importanti best practice e un esempio per tutti gli operatori dell’attività di recupero crediti”.