Microcredito, Banca Sella aderisce all’accordo Abi-Cei

Si allunga la lista delle banche che partecipano all’iniziativa promossa da Abi e Cei sul credito sociale per le famiglie in difficoltà. Dallo scorso 21 marzo anche Banca Sella ha aderito all’iniziativa.

L’accordo prevede la realizzazione di un programma di microcredito mediante finanziamenti rivolti sia alle famiglie che si trovano in una situazione di criticità economica e sociale, dovuta ad esempio alla perdita del lavoro da parte di uno dei componenti, sia ai nuclei familiari che hanno intenzione di avviare una nuova attività di lavoro autonomo o creare un’impresa.

L’offerta prevede l’erogazione di un finanziamento per un importo massimo di 6.000 euro e con una durata di 12 mesi, rinnovabile entro la scadenza per un massimo di altri 6.000 e per ulteriori 12 mesi. Il prestito, che avrà un tasso massimo applicato pari al 4%, potrà essere erogato in tranche mensili di 500 euro o in un’unica soluzione, a seconda delle esigenze del cliente.

Alle famiglie che richiederanno il “microcredito di impresa” per avviare una nuova attività imprenditoriale, invece, potrà essere erogato un finanziamento o un mutuo chirografario per un importo massimo di 25.000 euro. In questo caso verrà applicato un tasso massimo pari al Tasso effettivo globale medio sui finanziamenti e sui mutui, decurtato del 30%. Alla scadenza dei 12 mesi, le somme erogate dovranno essere rimborsate mediante rate mensili in un massimo di 5 anni.

Per accedere ai finanziamenti , le famiglie dovranno presentare domanda presso l’ufficio Diocesano o presso la sede della Caritas, che invierà la domanda alla banca. 

È possibile consultare la lista delle banche che, oltre a Banca Sella, aderiscono all’accordo e le caratteristiche delle singole intese.

Microcredito, Banca Sella aderisce all’accordo Abi-Cei ultima modifica: 2011-03-25T08:05:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: