Milano Assicurazioni: approvato il bilancio consolidato al 31/12/2012

Oltre a una precisa politica di pulizia del portafoglio per il recupero di redditività sui rami Danni e più nello specifico nel comparto Auto, continua la nota, sul risultato hanno influito da una parte il perdurare della crisi economica che ha comportato, tra l’altro, la contrazione di circa il 20% delle immatricolazioni e dall’altra, le straordinarietà che hanno caratterizzato la gestione nell’esercizio 2012, defocalizzandola dal business assicurativo.

Il settore Danni chiude con una perdita prima delle imposte di € mil. 226,3 (€ mil. -586,8 a fine 2011), risultato che risente del rafforzamento delle riserve sinistri di esercizi precedenti, in particolare nel ramo RcAuto e RCG, pari a € mil. 460.

Pesano sul risultato del settore anche le rettifiche di valore nette sugli investimenti per € mil.-86,3. Positiva la gestione tecnica corrente che continua ad evidenziare un calo dei sinistri denunciati complessivi che, a fine 2012, risulta del 15,9%.

Il Combined Ratio del lavoro diretto è risultato essere pari a 107,1% (112,8% nel 2011), di cui 82,3% di loss ratio penalizzato dalla riservazione effettuata su sinistri di esercizi precedenti pari a 16,6 punti percentuali.

Il settore Vita fa emergere un risultato prima delle imposte positivo per € mil. 13,3 (€ mil. 18,9 l’utile di fine 2011), nonostante la rilevazione di rettifiche di valore su attività finanziarie che hanno inciso negativamente per € mil. 28,4. Il settore continua ancora a subire la elevata volatilità dei mercati e il difficile contesto economico che si riverbera sulla raccolta. La nuova produzione in termini di premi annui equivalenti (APE) ammonta a € mil. 40,3 segnalando una leggera crescita rispetto lo scorso esercizio.

Il *settore Immobiliare *ha fatto segnare una perdita pari a € mil. 67,7 (€ mil. -57 nel 2011) dovuta per lo più alle svalutazioni operate dalle società immobiliari sulla base di aggiornate perizie dei beni immobili di loro proprietà redatte da esperti indipendenti. Complessivamente le spese di gestione ammontano a € mil. 588,5 (€ mil. 632,7 nel 2011).

Il reddito complessivo degli investimenti ha raggiunto € mil. 105,5 a fronte di oneri netti di € mil. 52,7 del 2011.

Sui risultati del Gruppo hanno infine inciso negativamente svalutazioni su crediti pari a circa € mil. 62 legati al fallimento di Im.Co. e Sinergia.

Sulla base di quanto descritto il bilancio consolidato 2012 chiude con una *perdita netta di Gruppo *pari ad € mil. 216 contro una perdita di € mil. 487,5 registrata nell’esercizio precedente.

Il patrimonio netto di Gruppo comprensivo del risultato di periodo passa da € mil. 928,2 di fine 2011 ad € mil. 1.037,9 alla chiusura dell’esercizio, influenzato positivamente dall’incremento della riserva AFS passata da € mil. -222,2 a € mil. 106,7. Il Margine di Solvibilità Consolidato mostra un indice pari a 115,7%.

Bilancio Civilistico

L’esercizio 2012 si chiude con una perdita di € mil. 82,9, a fronte di una perdita di € mil. 783,3 rilevata nel 2011. Il miglioramento è frutto delle azioni intraprese per il recupero di redditività e di un contesto di mercato tecnico e finanziario più favorevole. Di seguito indichiamo gli elementi che hanno contraddistinto l’esercizio esaminato.

Il risanamento del portafoglio e la congiuntura economica continuano a riflettersi sulla complessiva raccolta premi che si è attestata a € mil. 2.855,4 (-7,5%).

Nel lavoro diretto, i rami Danni mostrano un calo del 7,7% attestandosi a € mil. 2.454,8, mentre i rami Vita segnalano una raccolta a € mil. 366,9 (-5,4%). Gli effetti maggiori delle politiche adottate e dello stato di stagnazione economica risultano visibili soprattutto nei rami Auto ove la raccolta premi è pari a € mil. 1.680,3, in calo del 9,2%.

Il conto tecnico dei rami Danni chiude con un risultato negativo di € mil. 61,7, in netto miglioramento rispetto alla perdita di € mil. 373,3 registrata a fine 2011 e con un Combined Ratio del lavoro diretto pari a 103,4% (112,8% nel 2011), di cui 79,2% di Loss Ratio penalizzato dalla riservazione effettuata su sinistri di esercizi precedenti pari a 14,2 punti percentuali.

Il risultato tecnico del comparto Vita evidenzia il ritorno all’utile (€ mil. 52,3), dopo la perdita registrata nel 2011 (€ mil. -57,6). Il deciso miglioramento del risultato è riconducibile all’incremento dei proventi netti degli investimenti e, in particolare, all’aumento dei corsi relativi ai titoli del debito dello Stato italiano.

Il reddito complessivo degli investimenti ha raggiunto € mil. 152,5 a fronte di oneri netti di € mil. 394,2 nel 2011.

L’attuazione della politica di contenimento dei costi ha determinato un calo del 4,2% rispetto al precedente esercizio delle spese di amministrazione che risultano pari a € mil. 85,3 (€ mil. 89,1 nel 2011).

Il Margine di Solvibilità Individuale si attesta al 144%. Su richiesta della CONSOB – ai sensi dell’art. 114, comma 5, del D.Lgs. n. 58/98 – si allega al presente comunicato (All.1) una nota riportante informazioni e notizie riguardanti la rivalutazione delle riserve sinistri di esercizi precedenti delle compagnie assicurative del Gruppo nel corso dell’esercizio 2012. Tali informazioni e notizie sono riportate anche nel bilancio consolidato 2012.


Evoluzione prevedibile della gestione

Il nuovo management nei prossimi mesi sarà impegnato a consolidare le già avviate attività inerenti il progetto di integrazione con il Gruppo Unipol, nel rispetto delle condizioni comunicate al mercato.

Proseguiranno pertanto i processi di razionalizzazione e semplificazione del Gruppo al fine di cogliere pienamente le sinergie individuate e di consentire la creazione di valore derivante dall’allineamento della produttività e dall’ottimizzazione della gestione finanziaria.


Il Consiglio di Amministrazione ha convocato l’Assemblea degli Azionisti, per il 26 aprile p.v. in prima convocazione alle ore 10.30 a San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna, presso il Centro Congressi Villa Cicogna (29 aprile p.v. in seconda convocazione, stesso luogo ed ora). Il progetto di bilancio d’esercizio e di bilancio consolidato approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione saranno messi a disposizione del pubblico entro il 4 aprile 2013 presso la sede sociale e presso la Borsa Italiana S.p.A.

Detto resoconto sarà altresì disponibile sul sito internet della Società, all’indirizzo www.milass.it.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi il comunicato

Milano Assicurazioni: approvato il bilancio consolidato al 31/12/2012 ultima modifica: 2013-03-25T10:08:13+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: