Minibond, mercato in crescita nel 2015

Credito 2MinibondItaly.it, il portale italiano dedicato ai minibond, ideato e sviluppato da Business Support s.p.a., società di consulenza strategica & financial advisory, insieme ad Epic Sim, la prima piattaforma digitale che mette in contatto il capitale privato e le Pmi in modo diretto, ha monitorato giorno per giorno la situazione del mercato italiano, comunicandone periodicamente l’andamento con una serie di indicatori chiave ricompresi nel Barometro Minibond: Market Trends.
Ecco le principali evidenze emerse dall’analisi:
  • Nel 2015 non paiono essere ripartiti i prestiti bancari alle imprese ma parallelamente si è sviluppato – per la prima volta in Italia – un mercato nuovo e complementare al credito bancario “tradizionale”, quello dei Minibond.
  • Tra dicembre 2014 e dicembre 2015 le emissioni totali quotate sull’ExtraMOT Pro sono state più di 50 e il mercato è arrivato a valere ca 5,5 miliardi di euro. Una crescita annua di ca. il 15% per il mercato globale dei minibond, con una forte predominanza delle emissioni di taglio inferiore a 50 M€ (che sono cresciute ad un tasso superiore al 60% e valgono oggi ca. 1,2 milirardi di euro del totale)
  • Particolarmente interessante il trend netto e costante nei mesi di riduzione del taglio medio, della maturity e del tasso di interesse. A fine 2015 un minibond “tipo” è sottoscritto per un ammontare pari a 9,3 M€, con una scadenza di 5,4 anni e ad un tasso di interesse del 5,6%.
  • Come già accennato, grazie al Barometro Minibond: Market trends, con uscita trimestrale, abbiamo avuto la possibilità di seguire ogni singola operazione nel dettaglio e di tracciare un preciso identikit del minibond e ciò che ne viene fuori è che sono state privilegiate le emissioni di taglio inferiore a €50 M, le regioni del Nord sono state più attive dal punto di vista delle emissioni e col passare dei mesi c’è stato un incremento nel settori industrial, in quelli food & beverage e nell’ultimo trimestre nei settori Power & Utilities e Financial Services. 
Se questo dunque è quanto emerso nel corso dell’intero anno, vediamo anche nello specifico cosa è successo negli scorsi tre mesi e quali sono le differenze rispetto all’ultimo Barometro Minibond: Market Trends uscito a fine Settembre:
  • Raggiunto il numero di 148 emissioni sul mercato ExtraMOT Pro per un controvalore di poco superiore a €5,5 Mld
  • Continua il trend che vede aumentare le emissioni di taglio inferiore a €50 M: 12 su 14 emissioni del quarto trimestre appartengono a questa fascia
  • In riferimento alla emissioni di taglio inferiore a €50M nell’ultimo trimestre si è osservato un calo del taglio medio, che resta comunque mediamente inferiore a €10 M. Sono riduzione anche maturity e tasso di interesse, in linea con il terzo trimestre del 2015
  • Incremento dei settori Power & Utilities e Financial Services, in cui ricadono 6 emissioni sulle 14 dell’ultimo trimestre
  • Permane una spiccata concentrazione delle emissioni nelle regioni del Nord Italia
L’identikit aggiornato a Dicembre del minibond sotto €50 M è il seguente:
  • Taglio medio €9,3 M
  • Scadenza media: 5,4 anni
  • Struttura del rimborso: 48% bullet (tutto a scadenza) / 52% con piano di ammortamento
  • Cedola media annua: 5,55%
  • Fatturato medio emittente: €93,9 M
A conclusione di tutto ciò, guardando sia ai dati dell’anno intero che a quelli dell’ultimo trimestre possiamo affermare che il 2015  è stato più che positivo per il mercato finanziario italiano e l’aspettativa per il 2016 è quella che il trend continui nella stessa direzione. Lecito attendersi emissioni di valore anche più contenuto e a tassi di interesse più competitivi rispetto a quelli attuali.
Minibond, mercato in crescita nel 2015 ultima modifica: 2016-01-07T16:50:45+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: