Money360, Pennato: “L’evoluzione dei canali distributivi è una sfida aperta per il mondo del credito”

Money360 LogoIl cliente italiano che cerca un mutuo fa ancora molta resistenza ad aprirsi ai canali multimediali: utilizza molto le informazioni che sono presenti in rete per poi chiudere però l’operazione di finanziamento direttamente con una banca territoriale, presso una filiale fisica. Come ha sottolinea Andrea Pennato, direttore commerciale di MutuiOnline s.p.a. e amministratore delegato di Money360.it s.p.a., nel corso di un’intervista rilasciata a Bancaforte, il numero annuale di visitatori sul sito di MutuiOnline è pari quasi al numero degli italiani che accendono un mutuo in Italia in un anno, ma di questi solo una piccola fetta decide di fare richiesta tramite il sito e per oltre il 50% vuole ancora essere seguito da una persona in filiale.

“La clientela – sottolinea Pennato – ha tuttora difficoltà nel concepire lo sviluppo di una pratica di mutuo totalmente “a distanza” senza supporto di una persona; sulla base di questa esigenza è nata Money360, la rete fisica di mediazione del credito del Gruppo MutuiOnline. La cosa curiosa è che oltre il 50% dei clienti seguiti direttamente da un agente sul territorio chiudono il mutuo con una banca online. Dopo la 141 il Gruppo si è posto il tema su un mondo che finalmente è stato regolamentato, abbiamo scelto di costituire la nostra rete sul territorio, proprio per andare incontro alle logiche del cliente che sceglie di fare un mutuo con una persona che l’assista, piuttosto che farlo a distanza o attraverso un portale internet”.

In questo contesto il fatturato di Money360 cresce a doppia cifra, senza minare però la scelta fatta dal Gruppo MutuiOnline che, controcorrente rispetto al mercato, per tutti i suoi servizi di intermediazione non chiede commissioni al cliente, permettendo ai propri collaboratori di proporre offerte di mutuo delle 10 principali banche italiane ed estere, tutte direttamente convenzionate.

Money360, Pennato: “L’evoluzione dei canali distributivi è una sfida aperta per il mondo del credito” ultima modifica: 2018-01-12T10:57:42+00:00 da Pubbliredazionale

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: