MPS cede 50 filiali a Intesa Sanpaolo in Toscana

Una volta ottenute le necessarie autorizzazioni e avviata la preventiva procedura sindacale sarà possibile perfezionare l’operazione di compravendita delle filiali, che presentavano al 30 settembre 2009 una raccolta diretta pari a circa 1,3 miliardi di euro, una raccolta indiretta pari a circa 0,8 miliardi e impieghi a clientela pari a circa 1,5 miliardi.

Le agenzie sono state selezionate specificatamente in base alle necessità del gruppo Intesa Sanpaolo per completare e ottimizzare la presenza in Toscana, dove la quota di mercato relativa agli sportelli nelle province interessate salirebbe dal 13% al 16%, avvicinando la quota di mercato media nazionale del gruppo pari al 17% – si legge in una nota degli istituti di credito -. Banca Monte dei Paschi di Siena rimane market leader in Toscana con una quota sugli sportelli superiore al 22% ed una quota sulla raccolta superiore al 25%”.

Le due banche fanno inoltre sapere che il perfezionamento dell’operazione si tradurrebbe “in un impatto di 8 centesimi di punto per il coefficiente patrimoniale Core Tier 1 del gruppo Intesa Sanpaolo e in un beneficio di circa 15 centesimi di punto per quello di Banca Monte dei Paschi di Siena”.

Vis:167

MPS cede 50 filiali a Intesa Sanpaolo in Toscana ultima modifica: 2009-12-15T08:50:42+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: