Mutui casa, Supermoney: giovani e precari neanche ci provano più

Solo il 6% dei finanziamenti online è richiesto da lavoratori atipici o a tempo determinato. È quanto emerge dall’Osservatorio Supermoney, il centro di ricerca promosso dal portale di comparazione di prodotti bancari come mutui e prestiti, prodotti assicurativi e utilities.

L’analisi, basata sulle richieste di mutuo inoltrate negli ultimi sei mesi alla divisione confronto mutui casa, evidenzia come “i giovani italiani abbiano perso la speranza. Non ci provano neanche più a richiedere un mutuo per comprare casa”.

Solo un finanziamento ogni venti è stato richiesto da una persona con contratto di lavoro non a tempo indeterminato. In particolare, “nel 4% dei casi ci si trova di fronte a utenti con un contratto di lavoro a tempo determinato, a cui sommare il 2% di utenti con un contratto di lavoro definito atipico”. Dati in linea con l’ultimo rapporto Nomisma sulla condizione abitativa in Italia, per il quale il 7% delle famiglie con un mutuo acceso ha un capofamiglia in condizioni di lavoro precarie o in cassa integrazione.

Analizzando l’età dei richiedenti emerge come, tra coloro che hanno deciso di accendere un mutuo online, solo il 30% sia under 35. Tra questi la percentuale di mutui accesi da lavoratori con contratti atipici sale al 16% del totale. “Si tratta di un numero sensibilmente differente rispetto a quanto rilevato dall’Istat nel suo ultimo studio su Reddito e condizioni di vita – precisa l’analisi -. L’istituto di statistiche rilevava infatti come le famiglie e i single sotto i 35 anni che attivavano un mutuo fossero il 54% del totale nel 2008: quasi il doppio del dato online”.

Questo è l’effetto della crisi che ha investito tra il 2009 ed il 2010 le famiglie italiane – spiega Andrea Manfredi, amministratore delegato di Supermoney -. La recessione ha colpito in gran parte proprio i lavoratori non a tempo indeterminato, finendo per pregiudicarne le possibilità di acquisto di una casa. Non è un caso il fenomeno crescente dei genitori che cercano un mutuo per i propri figli”.

Mutui casa, Supermoney: giovani e precari neanche ci provano più ultima modifica: 2011-03-02T08:03:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: