Mutui e spread, quanto aumentano le rate? L’indagine di 6sicuro

6sicuro, sito di comparazione di mutui casa, ha pubblicato una recente indagine che assomiglia molto a un vademecum per il mutuatario, per aiutarlo a comprenderne l’incidenza sulle rate del mutuo. Infatti, il portale ha calcolato che la crisi economica potrebbe far aumentare fino a 64 euro le rate, tra novembre e gennaio. Il colpevole è ovviamente lo spread.

Nella ricerca, viene appunto specificato che lo spread (la differenza tra il livello del costo del denaro misurato dal parametro di riferimento del mutuo, Euribor o Irs, e il tasso finale applicato al cliente) è aumentato con incrementi anche dell’1,15% sui tassi fissi e dello 0,65% sui tassi variabili.

Tale incremento è solo parzialmente attenuato dalla riduzione del costo del denaro che pure continua a mantenersi su valori minimi con la Banca Centrale Europea che, nel giorno del debutto di Mario Draghi, ha stabilito a sorpresa il taglio dello 0,25% sul tasso Bce (che passa così da 1,50% a 1,25%).

Oggi per richiedere un mutuo per l’acquisto della prima casa occorre pagare una rata più alta rispetto a gennaio, affrontando un aumento mensile che varia dai 16 fino ai 64 euro.

 

 

Mutui e spread, quanto aumentano le rate? L’indagine di 6sicuro ultima modifica: 2011-11-17T09:22:24+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: