Mutui Regno Unito, a ottobre concessioni in calo del 16%

Mortgage 7Il numero di mutui concesso dalle banche del Regno Unito ha fatto registrare a ottobre una contrazione del 16%. Secondo la British bankers association (Bba), nel mese di riferimento i finanziamenti per l’acquisto di abitazioni sono stati in totale 37.076, il numero più basso negli ultimi 17 mesi.

Il dato è stato interpretato da una parte degli addetti ai lavori come un chiaro segnale del rallentamento del mercato immobiliare, dopo un periodo di costante incremento dei prezzi che ha avuto a luglio il suo picco massimo, con una crescita media registrata del 10%.

Un’interpretazione che trova riscontro anche nelle previsioni di Halifax, Ihs Global Insight e Capital Economics, che per il 2015 prevedono un rallentamento generalizzato dell’aumento del costo delle abitazioni, pari rispettivamente a 3-5%, 5% e 4%.

“I numeri diffusi dalla Bba nei giorni scorsi indicano chiaramente che la bolla immobiliare ha cominciato a sgonfiarsi”, ha spiegato ad esempio Howard Archer, capo economista di Ihs Global Insight per l’Europa e il Regno Unito, in un suo intervento sulla stampa specializzata.

Non tutti gli esperti, però, condividono questo ottimismo. Alcuni ritengono infatti che le buone prospettive di crescita per l’economia del Paese, unitamente alla riduzione dei tassi di interesse sui prestiti immobiliari e alla bassa inflazione, potrebbero portare nel giro di poco tempo a un incremento della domanda di immobili ad uso abitativo, con conseguente risalita dei prezzi.

Mutui Regno Unito, a ottobre concessioni in calo del 16% ultima modifica: 2014-12-12T16:36:00+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: