Mutui Regno Unito, a un anno dall’entrata in vigore della MMR i risultati sono inferiori alla aspettative

Mortgage 7A un anno dall’entrata in vigore, la Mortgage market review, introdotta il 26 aprile 2014 dalla Financial conduct authority per “riequilibrare” il mercato dei mutui nel Regno Unito, non ha ottenuto risultati significativi come sperato dai suoi sostenitori.

Secondo un dossier di 23 pagine pubblicato dalla Intermediary Mortgage Lenders Association, se nel primo quadrimestre del 2014 le erogazioni di prestiti immobiliari sono cresciute del 30%, a partire da maggio questo incremento ha subito una brusca frenata, ridimensionandosi fino al 13,1%. E a novembre il totale dei finanziamenti concessi è addirittura sceso rispetto ai 12 mesi precedenti.

L’analisi sottolinea che le nuove regole hanno giovato agli intermediari finanziari, considerato che tra il primo e il quarto trimestre 2014 il numero di persone che ha deciso di far ricorso a broker per ottenere un prestito per l’acquisto di un immobile è cresciuto del 20% circa.

Al di là di questo risultato, però, il mercato dei mutui non ha conosciuto particolari exploit, come ha rilevato anche il Council of Mortgage Lenders, spiegando che al momento l’unico effetto veramente positivo della review è stato quello di aumentare la consapevolezza dei rischi collegati all’accensione di un finanziamento tra i consumatori.

Mutui Regno Unito, a un anno dall’entrata in vigore della MMR i risultati sono inferiori alla aspettative ultima modifica: 2015-04-16T16:35:39+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: