Mutui Regno Unito: nell’ultimo trimestre 2012 contratti in calo del 2% su base annua

Le cifre fornite dall’Fsa mostrano che i finanziamenti immobiliari stipulati nel Paese nel corso dell’anno passato hanno raggiunto il valore complessivo di 152 miliardi di sterline (equivalenti a circa 175.7 miliardi di euro), 39 dei quali nel periodo compreso tra ottobre e dicembre, un valore sostanzialmente stabile rispetto ai tre mesi passati. Anche la percentuale di mutui con un loan to value uguale o superiore al 90% è rimasta invariata intorno al 2%, mentre quella di prestiti con una combinazione tra elevato loan to value ed elevati introiti del mutuatario è risultata la più bassa di ogni trimestre, attestandosi all’1,2%.

In questo contesto la percentuale di anticipi per operazioni di rifinanziamento è salita negli ultimi tre mesi del 2012 al 28%, restando però inferiore al 32% registrato nello stesso periodo del 2011.

Parallelamente gli impegni finanziari per l’acquisto di abitazioni scesi dal 65% del terzo trimestre al 64%, per un valore complessivo di 37 miliardi di sterline (circa 42,7 miliardi di euro), in crescita del 3% su base trimestrale ma in calo dello 0,4% anno su anno.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Mutui Regno Unito: nell’ultimo trimestre 2012 contratti in calo del 2% su base annua ultima modifica: 2013-03-14T11:47:34+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: