Mutui Uk, la Bank of England lascia invariato il costo del denaro

MortgageConformemente alle attese degli analisti, al termine dell’odierna riunione di politica monetaria la Bank of England ha deciso di non intervenire sul costo del denaro, lasciandolo invariato allo 0,5%. L’istituto centrale del Regno Unito ha inoltre confermato il piano di quantitative easing a 375 miliardi di sterline.

Il comitato ha deciso di mantenere la situazione invariata anche “nel contesto delle linee guida di politica monetaria annunciate insieme alla pubblicazione del rapporto sull’inflazione di agosto 2013”.

I minutes del meeting verranno pubblicati il 22 gennaio.

Cinque mesi fa la Old Lady di Threadneedle Street ha stabilito che il tasso di sconto non sarà toccato fino a quando la disoccupazione non sarà scesa al di sotto del 7%, un traguardo che le previsioni indicano non raggiungibile prima del 2016.

Tuttavia secondo un parte degli addetti ai lavori la recente contrazione del numero delle persone senza impiego, con un tasso sceso al 7,4% potrebbe portare la banca ad aumentare il costo del denaro anche nel corso di quest’anno.

Ne è convinto ad esempio Howard Archer, capo economista della Ihs Global Insight, secondo cui “con una disoccupazione attualmente in forte calo, e una crescita nel 2013 che potrebbe attestarsi introno al 2%, la Bank of England potrebbe benissimo iniziare ad alzare i tassi di interesse nei prossimi mesi”. 

Mutui Uk, la Bank of England lascia invariato il costo del denaro ultima modifica: 2014-01-09T19:00:59+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: