Mutui Usa, in aumento i prestiti concessi agli stranieri

Mortgage 2Per arginare la perdita di clienti statunitensi numerosi istituti di credito Usa hanno iniziato a vendere mutui agli stranieri. è quanto riferisce il Franchise Herald citando uno studio condotto da Anthony Sanders, professore di Economia alla George Mason University di Fairfax, in Virginia.

I dati raccolti dal professor Sanders mostrano che negli ultimi mesi operatori del settore dei prestiti immobiliari come Hsbc Holdings, Fbc Mortgage, Mega Capital Funding Inc e molti altri hanno incrementato sensibilmente il numero di finanziamenti concessi ai cittadini di altri Paesi. Secondo la National Association of Realtors gli Stati in cui vengono stipulati più mutui intestati a stranieri sono Florida, Texas, Arizona e California. Per quanto riguarda la provenienza geografica delle domande, invece, tra gennaio e marzo il 54% per cento della “richieste straniere” è arrivata da Regno Unito, Canada, Cina, Messico e India.

Fino al 2006 per ottenere un mutuo negli Stati Uniti un cittadino straniero doveva semplicemente essere in possesso di un passaporto valido e presentare richiesta. Dopo lo scoppio della crisi del 2008 le autorità hanno notevolmente irrigidito le procedure per la concessione di questi prestiti, ma nonostante ciò gli istituti di credito Usa sono disposti a investire tempo e risorse per soddisfare una domanda che rappresenta evidentemente un business considerato redditizio in un momento in cui le richieste “nazionali” sono in calo.

Mutui Usa, in aumento i prestiti concessi agli stranieri ultima modifica: 2014-09-24T20:14:03+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: