Mutui Usa, richieste in calo del 3,2%

Mortgage 3Nella settimana conclusasi il 23 gennaio l’indice che misura il volume delle richieste di mutui negli Stati Uniti si è attestato a 544,2 punti, registrando un calo del 3,2% rispetto alla settimana precedente (561,9  punti). Lo ha reso noto la Mortgage bankers association.

L’indice di rifinanziamento è sceso del 5,1% a 2.605,4 punti (2.746,1 punti la settimana precedente) e quello di acquisto è calato dello 0,1% a 191,6 punti (191,7 punti la settimana precedente).

I tassi sui mutui trentennali hanno registrato un aumento attestandosi al 3,83% dal 3,80% della scorsa settimana.

Sul versante immobiliare, le vendite di nuove case sono aumentate a dicembre dell’11,6% a 481.000 unità, più delle attese degli analisti, che avevano ipotizzato un aumento a 450.000 unità. Lo ha riferito il Dipartimento del Commercio.

Il dato di novembre è stato rivisto al ribasso, da 438.000 a 431.000 unità. Il prezzo medio di vendita è salito a dicembre dell’8,2% a $298.100.

Nel corso de 2014 le vendite di nuove case sono aumentate dell’1,2% a 435.000 unità. Il prezzo medio di vendita è salito lo scorso anno del 5,5% a $283.600.

 

Mutui Usa, richieste in calo del 3,2% ultima modifica: 2015-01-30T09:35:40+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: