Mutui Usa: salgono i tassi, calano le domande

Su base destagionalizzata, con un aggiustamento ad hoc per la festa nazionale del 4 luglio, l’indice composito del mercato della Mba è sceso del 4% rispetto alla settimana precedente. Analoga sorte è toccata all’indice di rifinanziamento, mentre l’indice di acquisto destagionalizzato è sceso del 3%.

Le richieste presentate per rifinanziare prestiti esistenti sono state pari al 64% del totale, mentre i mutui a tasso variabile hanno assorbito il 7% della domanda complessiva. Ancora, le domande di rifinanziamento presentate in base al Home affordable refinance program’s sono salite dal 34 al 35%.

Per quanto riguarda i tassi, quelli dei mutui fissi a 30 anni sono passati dal 4,58 al 4,68%, il livello più alto da luglio 2011. E anche quelli garantiti dalla Federal housing administration sono arrivati al 4,37% dal 4,27 della settimana precedente, raggiungendo il picco più elevato da settembre 2011.

Discorso analogo per i mutui a 15 anni, con tassi cresciuti dal 3,64 al 3,76%, anche in questo caso il livello più alto dal luglio 2011.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Mutui Usa: salgono i tassi, calano le domande ultima modifica: 2013-07-11T10:01:03+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: