Mutui Usa: tassi in calo. Ma la Fed preoccupa gli esperti

“È probabile una riduzione degli stimoli a fine anno”, ha dichiarato nei giorni scorsi il presidente della banca centrale Usa, sottolineando che limitare le misure di quantitative easing “non significa però tirare il freno”. Per ora, restano dunque invariati gli acquisti di bond che ogni mese finiscono nel carrello della Fed per un totale di 85 miliardi di dollari. Tuttavia manca un timing definito sull’exit strategy. “Saranno date indicazioni al momento appropriato”, ha spiegato Bernanke, aggiungendo che se le previsioni economiche si riveleranno corrette, l’istituto “interromperà a metà del 2014” l’acquisto di titoli. La maggioranza dei membri del board ritiene che “non dovranno essere venduti titoli garantiti da mutui durante la fase di uscita”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Mutui Usa: tassi in calo. Ma la Fed preoccupa gli esperti ultima modifica: 2013-06-20T16:10:47+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: