Mutui Usa, tassi medi in calo

Mortgage 7Negli Stati Uniti i tassi sui mutui ipotecari sono scesi per la seconda settimana consecutiva. Mentre prende il via la stagione tradizionalmente più favorevole all’acquisto di abitazioni, i tassi sui prestiti immobiliari a 30 anni hanno toccato il valore medio del 3,69%, in ribasso rispetto al 3,78 dei sette giorni precedenti. Parallelamente i tassi sui mutui a 15 anni hanno raggiunto il 2,97% rispetto al 3,06 della settimana scorsa. Lo rileva Freddie Mac.

“Il basso livello dei tassi è senza alcun dubbio una buona notizia per tutti coloro che si accingono a comprare casa in questa stagione primaverile”, ha sottolineato Len Kiefer, vice capo economista presso Freddie Mac.

In questo contesto i tentativi dei mutuatari Usa di abbassare l’importo della rata mensile hanno fatto schizzare verso l’alto le richieste di rifinanziamento. Secondo gli ultimi dati diffusi dalla Mortgage Bankers Association nella settimana conclusa il 20 marzo l’indice di riferimento ha toccato il valore del 12,3%, il più elevato da gennaio.

Intanto il comitato di politica monetaria della Fed ha annunciato che per tutto aprile i tassi dovrebbero rimanere invariati, lasciando però la porta aperta per un eventuale correzione al rialzo nel mese di giugno, tenuto conto che gli obiettivi di inflazione previsti sono stati raggiunti e che il mercato del lavoro continua a migliorare.

Mutui Usa, tassi medi in calo ultima modifica: 2015-04-01T12:27:15+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: