Mutuo, arriva la guida di MutuiOnline.it e Unione Nazionale Consumatori

32

Mutuionline LogoPer aiutare i consumatori a orientarsi nella scelta del mutuo da oggi è disponibile la guida “Come scegliere il mutuo?”, frutto della collaborazione tra MutuiOnline.it e l’Unione Nazionale Consumatori.

Conviene un tasso fisso o variabile? Cosa considerare rispetto a Tan e Taeg? Come regolare rata, importo e durata del mutuo? Quali assicurazioni sul mutuo sono obbligatorie?

A queste e tante altre domande risponde la Guida, scaricabile al seguente link https://www.mutuionline.it/guide-mutui/come-scegliere-il-mutuo.asp e su www.consumatori.it, che fornisce anche un utile vademecum con tutti i consigli indispensabili per scegliere il mutuo su misura.

“Occorre sfatare due miti – ha dichiarato Roberto Anedda, direttore marketing di Gruppo MutuiOnline – la convenienza della propria banca e il ‘fai da te’: raramente la propria banca è anche quella che offre le migliori condizioni di mutuo sul mercato, e fare un mutuo con un’altra banca non obbliga a cambiare istituto né comporta un aggravio di costi. Bisogna quindi valutare un ampio numero di diverse offerte, ed il ‘fai da te’ può generare errori. È bene confrontare molte offerte tramite i servizi che permettono di farlo in totale trasparenza, con la possibilità di godere anche di assistenza e consulenza per la scelta del mutuo”.

“Scegliere un mutuo è una decisione ‘per la vita’ – ha aggiunto Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori – che può avere un peso notevole sul bilancio familiare per molti anni. Per questo è fondamentale ponderare bene tutti i fattori e chiedere supporto di esperti, senza lasciarsi influenzare dall’esperienza di amici e parenti: d’altronde non è detto che un mutuo adatto al nostro vicino sia adatto anche a noi”.

“Il progetto nasce proprio dal bisogno di offrire ai consumatori, alle prese con la delicata scelta del mutuo, un pratico ‘manuale d’uso’. Una guida ricca di informazioni e consigli concreti che vanno dalla scelta della banca, al tipo di tasso fino a quella del notaio. È altrettanto importante, anche nella scelta del notaio, infatti affidarsi sempre a validi professionisti, tenendo poi conto delle tempistiche e di tutti i costi annessi che vanno alla fine ad incidere sulla spesa complessiva del mutuo. È consigliabile anche in questo caso confrontare sempre i vari preventivi, che è un diritto dei consumatori, oltre a verificare l’organizzazione interna e la modernità dello studio cui ci si affida”, ha concluso Stefano Cocchi, amministratore delegato di EuroServizi per i notai (Gruppo MutuiOnline).