Nasce Assicurare, il broker assicurativo del gruppo Gabetti

Il gruppo Gabetti ha dato vita ad Assicurare, la nuova società di consulenza assicurativa con polizze specifiche per il “property e la famiglia” dedicata alle reti Gabetti Franchising, Grimaldi e Professionecasa, nonché alle altre società del gruppo come Gabetti Home Value, Santandrea, Gabetti Lab e Monety.

L’obiettivo della società è quello di posizionarsi come broker assicurativo di riferimento specializzato nel real estate, raggiungendo il 30% di penetrazione rispetto al mercato captive con almeno 25.000 coperture assicurative annesse a intermediazioni immobiliari/creditizie nei prossimi 3 anni. A guidarla sarà Antonio Esposito, già formatore e consulente allo sviluppo del business con delega ai servizi assicurativi in Monety, la società di mediazioni creditizie del gruppo, e che vanta un’esperienza ventennale nell’ambito finanziario-assicurativo.

La nuova società si occuperà di tutto ciò che riguarda il mondo assicurativo in relazione al settore del real estate: polizze a protezione delle famiglie che sottoscrivono mutui, polizze per la locazione protetta, polizze a copertura dei rischi sulle donazioni, fideiussioni per le caparre confirmatorie, polizze car e decennali postume, nonché prodotti innovativi con una forte componente tecnologica legati alla casa e alle famiglie.

“Il mercato assicurativo riferito al residenziale ha un grosso potenziale, considerato che il 75% delle famiglie italiane è proprietario della casa in cui vive e che il patrimonio immobiliare del Paese è in gran parte vetusto, con 9/11 milioni di unità in classe F G. Inoltre le nuove esigenze abitative indotte dalla pandemia hanno aumentato la sensibilità nei confronti della propria abitazione, non solo in termini di comfort, ma anche di sicurezza – precisa Antonio Esposito, amministratore delegato di Assicurare -. I numeri irrisori di copertura sulle proprietà fotografano bene la situazione: secondo i dati Ania, nonostante i rischi idrogeologici e sismici a cui è sottoposta buona parte dell’Italia, solo poco più del 3% delle case ha attiva una polizza contro le calamità naturali, salvo le polizze incendio necessariamente sottoscritte con i mutui. Di fatto l’intero patrimonio immobiliare italiano è fortemente carente di adeguate garanzie assicurative e ciò non è giustificabile dal momento che l’immobile rappresenta per le famiglie italiane la forma più rilevante di investimento della ricchezza accumulata durante tutta la vita”.

 “La casa è diventata il quartier generale nel quale si concentrano i bisogni principali, un ecosistema ulteriormente valorizzato dagli incentivi fiscali che rappresentano per le Assicurazioni una porta d’ingresso e un acceleratore per lo sviluppo di un’offerta di prodotti e servizi dedicata all’abitazione – aggiunge Marco Speretta, direttore generale di Gabetti -. Il gruppo, da anni, sta investendo nei servizi correlati alla casa, perché da sempre crede nella figura di consulente immobiliare, cogliendo le evoluzioni del mercato”.