Net Insurance, nel I semestre utile netto di 3,3 milioni. Ottima performance della cessione del quinto

Net Insurance Logo buonoIl consiglio di amministrazione di Net Insurance ha approvato i risultati al 30 giugno 2018.

I risultati del Gruppo evidenziano:
– un utile netto pari a 3,3 milioni;
– ROE pari all’ 8,6%;
– un livello di solvibilità di Gruppo che si attesta al 131,4% (+3 punti percentuali rispetto al 31 dicembre 2017);
– consolidamento della quota di mercato del Gruppo (intorno al 27%) nel business della Cessione del Quinto;
– incremento del fatturato e miglioramento qualitativo della raccolta premi;
– decisa crescita dei volumi nel settore dell’Agro (+40,3%) e dei prodotti connessi al “rental property” e allocati sul Ramo Cauzione e Ramo Tutela Legale (+25,5%) rispetto al I semestre del 2017.

L’utile netto di Gruppo, in aumento di ca. 0,7 milioni rispetto al I semestre dell’esercizio precedente, è dovuto essenzialmente ad un miglioramento del risultato tecnico del core business della cessione del quinto. Il I semestre è stato caratterizzato, inoltre, sotto il profilo della gestione finanziaria, dall’andamento negativo dei mercati finanziari e dall’aumento degli spread dei titoli di Stato italiani, determinando, sulla valutazione degli investimenti, una significativa riduzione della riserva “Utili o perdite su attività finanziarie disponibili per la vendita” (“Riserva Afs”), con riflessi sul patrimonio netto consolidato che si è, quindi, mantenuto pressoché in linea con l’esercizio precedente.

Raccolta premi
Nel corso del I semestre dell’esercizio 2018, la raccolta premi è stata condizionata essenzialmente dal trend di sviluppo delle erogazioni di finanziamenti a fronte di cessione del quinto, con un miglioramento qualitativo della stessa raccolta premi. Nel semestre in esame il Gruppo Net Insurance ha visto consolidarsi la propria market share nel core business della cessione del quinto, che si attesta intorno al 27%, rilevandosi quindi un lieve incremento di circa 2 punti. percentuali, rispetto al 31 dicembre 2017.

I premi lordi contabilizzati del periodo in esame ammontano ad euro 34,6 milioni (con una variazione in aumento di 7,7 milioni) e l’incremento del fatturato, rispetto al I semestre dell’esercizio precedente, si riscontra sia nel comparto Danni (pari a 22,1 milioni milioni e quindi +25,4% rispetto al 30 giugno 2017) sia nel comparto Vita (pari a con una variazione positiva del 34,9% rispetto al I semestre dell’anno precedente).

In particolare, nel comparto Vita, i premi contabilizzati si riferiscono esclusivamente a “polizze temporanee caso morte”; mentre con riferimento all’Emittente si rileva un sensibile incremento sui seguenti Rami rispetto al 30 giugno dell’esercizio precedente:
– Credito (+17,9%) afferente la produzione del core business della cessione del quinto;
– Altri Danni ai Beni (+40,3%), afferente le coperture assicurative per danni subiti da colture agricole a causa di grandine, gelo e altre avversità atmosferiche;
– Cauzioni (+29,3%) e Tutela Giudiziaria (+15,9%) per effetto soprattutto della commercializzazione del prodotto “Rental Property”.

In diminuzione la raccolta allocata su Ramo Infortuni, Malattia e Incendio che comunque non esprimono volumi significativi; mentre il Ramo Perdite Pecuniarie registra sui premi un saldo negativo, a causa dell’effetto dei rimborsi dei ratei di premio  per l’estinzione anticipata dei prestiti su cui insistono le coperture rischio impiego, allocate su tale Ramo fino al 2009.

Andamento dell’attività assicurativa del Gruppo Net Insurance Comparto Danni
A fronte dell’aumento del fatturato, in materia di sinistralità si riscontra un decremento degli importi dei sinistri liquidati (complessivamente intorno al 12,8%). In termini di numero sinistri, al netto dei sinistri eliminati senza seguito, la velocità di liquidazione complessiva dei sinistri di accadimento corrente pervenuti nel I semestre 2018 è risultata pari a 76,65% (contro l’86,99% riscontrato nel I semestre 2017). Per i sinistri di accadimento precedente al 2018 si rileva invece una velocità del 78,37% a fronte del 75,58% osservato nella precedente semestrale.

Comparto Vita
In materia di sinistri si riscontra una riduzione degli importi dei sinistri liquidati pari al 15,5%; mentre la velocità di liquidazione per i sinistri di avvenimento nel corrente esercizio si attesta al 90,6% (contro il 91,7% registrato nel 2017). Per quanto riguarda i sinistri di avvenimento precedente, la velocità di liquidazione è pari al 53,3%, a fronte del 94% riscontrato nel medesimo periodo dell’anno precedente.

Gestione finanziaria
Nell’ambito della gestione finanziaria, gli investimenti del Gruppo Net Insurance alla data del 30 giugno 2018 ammontano complessivamente a 188,2 milioni, registrando un contenuto decremento, del 4,1%, rispetto all’esercizio precedente.

Nel corso del I semestre 2018 il Gruppo ha mantenuto la propria asset allocation e la strategia degli investimenti finanziari mirata a garantire la sicurezza, la redditività e la liquidità degli investimenti, anche attraverso un’adeguata diversificazione e, per quanto possibile, dispersione degli stessi, al fine di minimizzare l’esposizione al rischio dell’intero portafoglio investito. Gli investimenti di medio-lungo periodo si basano, pertanto, su un’ asset allocation prudenziale, finalizzata al raggiungimento di rendimenti stabili nel tempo.

Solvibilità
In tema di solvibilità, di Gruppo alla data del 30 giugno 2018, si rileva:
– un requisito patrimoniale di Gruppo (Scr) di 40,8 milioni di euro;
– ed un importo dei fondi propri di Gruppo ammissibili a copertura del requisito patrimoniale di solvibilità pari a 53,7 milioni di euro;
– un solvency ratio pari a 131,4%, in incremento, quindi, di 3 punti percentuali rispetto al 31 dicembre 2017. Alla data di redazione del presente comunicato i dati summenzionati sono dati preliminari, che saranno oggetto di reporting, nell’ambito dei Quarterly Reporting Group (“Qrg”) al 30 giugno 2018 da inviare all’Autorità di Vigilanza entro il termine del 24 settembre p.v..

Net Insurance, nel I semestre utile netto di 3,3 milioni. Ottima performance della cessione del quinto ultima modifica: 2018-09-19T12:37:56+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: