Nicola Criseo, amministratore unico Agenzia Familiare: “Chiuderemo il 2018 con volumi intorno ai 15 milioni. Entro il 2020 arriveremo a 55, facendo crescere la rete degli agenti e le nostre filiali dirette”

Nicola Criseo, Agenzia FamiliareNata come agente in attività finanziaria con un mandato di Finanziaria Familiare (Gruppo Tecnocasa Holdign s.p.a.), Agenzia Familiare opera nel settore del credito alle famiglie ed è specializzata nella cessione del quinto dello stipendio, attraverso l’erogazione diretta con diverse linee di credito. Nel corso della decennale attività aziendale sono stati affiancati alla cessione del quinto altri prodotti ideati sempre per la famiglia, come prestiti personali, mutui ipotecari e prodotti assicurativi grazie alla partnership con la compagnia assicurativa appartenente alla famiglia Tecnocasa, Cf Assicurazioni. A gennaio la società ha visto l’ingresso di Nicola Criseo che, oltre a rilevare il 49% delle quote sociali, è stato nominato amministratore unico. Lo abbiamo raggiunto al telefono per farci raccontare i progetti in cantiere e gli obiettivi per il prossimo triennio.

Avete da poco affrontato una riorganizzazione del management. Quali risultati avete ottenuto?
La riorganizzazione ha avuto principalmente obiettivi organizzativi. Al momento esiste una direzione che si occupa degli aspetti commerciali e io seguo invece l’operatività. Questa divisione dei compiti ci consente una migliore gestione della società, che tra le altre cose ci permetterà di dedicare maggiori energie e attenzione alla crescita. Entro la fine di quest’anno puntiamo a diventare i primi agenti di Finanziaria Familiare SpA, arrivando a un livello di volumi intorno ai 15 milioni.

Come è strutturata la vostra rete?
Operiamo su tutto il territorio nazionale e abbiamo filiali di proprietà a Roma, in provincia di Milano e a Palermo. A breve ne apriremo altre due, una a Napoli e un’altra tra Puglia e Calabria. Al momento abbiamo 28 collaboratori, che vorremmo far arrivare a 40 entro dicembre e a 50 entro la fine dell’anno prossimo. Quella che ci interessa è una crescita equilibrata della rete, sia in termini di affari che di professionalità ed esperienza delle risorse.

Agenzia Familiare LogoCosa prevede il vostro piano industriale?          
Siamo molto concentrati sulla crescita: entro la fine del 2019 dovremmo arrivare a un volume d’affari di circa 40 milioni. Il nostro core business rimarrà la cessione del quinto ma riserveremo comunque la giusta importanza anche agli altri prodotti. Il Gruppo intende incentrare il proprio modello di business sulla ricerca diretta del cliente  attraverso un preciso iter accurato ed efficiente, al fine di controllare interamente la catena di distribuzione, potenziando la struttura di marketing interna con significativi investimenti in pubblicità. Inoltre, nell’ottica di costruire un importante data base proprietario, mediante, anche, operazioni di cross selling, la società è in fase di fidelizzazione di ulteriori canali operanti su mercati non concorrenziali, tramite una propria struttura interna di proprietà addetta al recall del cliente, e sarà in grado di generare sempre nuovi lead da fornire alla propria rete distributiva.

Quali sono le principali caratteristiche che vi differenziano dalla concorrenza?
In primo luogo l’appoggio di Finanziaria Familiare, che è nostro socio. In secondo luogo l’attenzione che riserviamo a tutti i nostri collaboratori, non solo a quelli da dieci pratiche al mese ma anche ai più “piccoli”, perché per noi quello che conta sono appunto le singole pratiche.

Nicola Criseo, amministratore unico Agenzia Familiare: “Chiuderemo il 2018 con volumi intorno ai 15 milioni. Entro il 2020 arriveremo a 55, facendo crescere la rete degli agenti e le nostre filiali dirette” ultima modifica: 2018-03-30T14:38:07+00:00 da Pubbliredazionale

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: