Nielsen, in Italia consumatori sempre più evoluti

Usano internet, le nuove tecnologie e i nuovi media. Sono 23 milioni di persone, il 44% della popolazione e ben 2,6 milioni in più rispetto al 2009. A sostenerlo è l’Osservatorio Multicanalità, un progetto di ricerca promosso da Nielsen, Nielsen Online, Connexia e la School of Management del Politecnico di Milano che dal 2007 studia il ruolo della comunicazione multicanale nel processo di acquisto degli italiani.

Secondo l’analisi, la crisi ha accelerato il processo di evoluzione dei consumatori più tradizionali, spingendoli verso l’interattività, tanto che nel 2010 quasi 700.000 persone over 54 hanno optato per una logica multicanale. Diminuisce così la diffidenze verso l’acquisto con pagamento anticipato e aumenta il coinvolgimento.

I nuovi media
Internet, social network e mobile sono ormai entrati a far parte stabilmente della dieta mediatica e della vita degli italiani e progressivamente stanno andando ad occupare un ruolo sempre più importante accanto ai mezzi tradizionali.
Il più popolare per diffusione e poliedricità di utilizzo risulta il mobile. In particolare, il più diffuso è lo smartphone, la cui penetrazione in Italia raggiunge il 43% tra coloro che dichiarano di possedere un’utenza mobile. L’uso è maggiore tra gli utenti di sesso maschile e tra i giovani under 35.

Si diffonde la multicanalità
La dieta mediatica degli italiani comprende un numero sempre maggiore di mezzi innovativi: più internet, meno mobile e tv. Il 19% degli intervistati usa il web per guardare un programma tv almeno una volta al mese, il 17% ci ascolta la radio e il 33% ci legge il giornale.
L’uso del cellulare per guardare la tv e per leggere i giornali è ancora in via sperimentale, mentre più alto è il ricorso al cellulare per ascoltare la radio. Usare lo schermo televisivo per navigare su internet fa registrare una prima diffusione, tra i consumatori più evoluti.

Il ruolo della comunicazione nei processi di vendita
Dalla ricerca della Nielsen emerge come nei canali tradizionali dominino ancora le iniziative nel punto vendita, gradite dal 74% dei consumatori; seguono le affissioni con 66% dell’apprezzamento e le tradizionali iniziative pubblicitarie sulla carta stampata, con il 64%. Si rafforza il gradimento della pubblicità sia in televisione (+3% rispetto al 2009) che alla radio (+6% rispetto al 2009).
Aumenta poi il gradimento di internet e social media. Con il 50% delle preferenze, il sito aziendale risulta la forma online più apprezzata; a seguire le pubblicità su internet mirate in base alle ricerche. Inoltre, crescono con un tasso elevato i blog aziendali (dal 21% del 2007 al 34% del 2010), le newsletter (dal 22% del 2007 al 31% del 2010) e i video pubblicitari virali sul web (dal 17% del 2007 al 30% del 2010).
Hanno fatto registrare un buon tasso di crescita le forme di comunicazione sui social network, sia nei formati più peculiari e meno invasivi come le pagine, i profili, i gruppi dell’azienda, che si attestano al 24% di gradimento, sia nei formati più classici come la pubblicità attraverso banner, che ottiene il 20%.

Nielsen, in Italia consumatori sempre più evoluti ultima modifica: 2010-12-15T09:25:40+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: