Nobis assicurazioni lancia polizza “vaccino protetto”. Copre effetti collaterali

Nobis LogoNobis Assicurazioni lancia la polizza Vaccino protetto, pensata per chi ha timore di sottoporsi al vaccino. Il nuovo prodotto verrà messo gratuitamente a disposizione di tutti coloro che dispongono di una polizza attiva di Nobis Assicurazioni fino al 30 aprile 2021 e si caratterizza per una copertura economica in forma di diaria giornaliera a tutela di complicazioni che potrebbero insorgere entro 30 giorni dalla somministrazione. Nello specifico, se a seguito della vaccinazione effettuata con un vaccino approvato dall’Aifa da parte di operatori sanitari autorizzati emergesse una reazione avversa tale da compromettere le normali attività della persona, la compagnia corrisponderà all’assicurato un indennizzo per ogni giorno di malattia e di ricovero. 

“In un contesto particolare come quello attuale non potevamo esimerci dal fornire il nostro contributo per sensibilizzare i nostri clienti, ma in generale tutta la popolazione italiana, sull’importanza del vaccino anti covid-19, che consideriamo un elemento imprescindibile per uscire dalla situazione pandemica in cui ci troviamo – sottolinea Alberto Di Tanno, presidente di Nobis Assicurazioni Vaccino Protetto è molto più di un prodotto assicurativo che offre un sostegno economico nel malaugurato caso in cui in seguito alla somministrazione si verifichino effetti collaterali e quindi una forma di rassicurazione, ma rappresenta il nostro contributo alla campagna vaccinale e ci auguriamo a una prossima uscita dalla situazione pandemica”.

I clienti che desiderano attivare gratuitamente la polizza Vaccino protetto possono farlo tramite i distributori di fiducia o tramite il sito della compagnia, sul quale sono disponibili le condizioni di assicurazioni per la consultazione e il link al form, compilato il quale si attiva in modo semplice e immediato la copertura.

L’idea è nata per supportare la campagna di vaccinazione a livello nazionale poiché, a quasi un anno dal manifestarsi della pandemia da coronavirus, la vaccinazione di massa risulta essere la strada più efficace per uscirne, tuttavia, nonostante l’imponente campagna di sensibilizzazione a livello internazionale sull’importanza del vaccino, sono ancora molte le voci che manifestano scetticismo, ingenerando ansie e timori.