Nomisma, Sergio De Nardis è il nuovo chief economist

Si potenzia la struttura di Nomisma che annuncia l’ingresso dell’economista Sergio De Nardis, nuovo chief economist della società. Dopo essere stato direttore dell’unità di ricerca “Macroeconomia” dell’Isae/Istat, De Nardis lavorerà in maniera trasversale alle diverse aree di ricerca, con la missione di focalizzare i fenomeni macroeconomici legati agli scenari internazionali e gli effetti sulle economie reali e sulle imprese.

“È la personalità ideale per questo incarico – ha dichiarato il presidente Pietro Modiano – Ho sempre apprezzato il suo pensiero competente e originale, e la sua capacità di svolgere un’intensa attività manageriale senza tradire la sua vocazione di studioso. In Nomisma potrà dedicarsi alla ricerca applicata, in collaborazione con le altre personalità dell’Istituto, che certamente condividono con lui una tenace passione per la conoscenza”.

La missione di De Nardis sarà quella di analizzare l’impatto delle nuove crisi internazionali sulle economie reali, dalla crisi nordafricana e alla catastrofe giapponese

“Siamo di fronte a vere tragedie dal punto di vista umanitario – ha dichiarato Sergio De Nardis – tragedie che impongono a noi osservatori di concentrarci soprattutto sulle conseguenze economiche e sociali nei nostri paesi”.

L’attività di De Nardis intersecherà le diverse aree di ricerca su cui è storicamente focalizzata Nomisma per dare risposte sempre più precise alla domanda di conoscenza espressa da imprese ed enti impegnati a progettare il proprio futuro, tra lentezza della ripresa e incertezza degli scenari.

L’ingresso del chief economist nell’organico di vertice di Nomisma è avvenuto contestualmente alla formalizzazione dell’incarico a Luca Dondi di responsabile dell’area real estate.

Nomisma, Sergio De Nardis è il nuovo chief economist ultima modifica: 2011-04-07T17:05:21+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: