Non solo capelli, il Museo del Risparmio invita le donne a prendersi cura di sé… e del denaro

Le donne spendono molto denaro e, molto tempo, per curare il proprio aspetto perché psicologicamente questo le rende più sicure di sé. Al contrario vi sono temi, come la gestione del denaro, che sembrano non accendere l’interesse femminile. Troppe donne delegano questa mansione al proprio partner, minando così la propria indipendenza economica e, di conseguenza, la propria libertà.

Partendo da questo presupposto, il Museo del Risparmio ha realizzato una interessante brochure dal titolo “Non solo capelli”. Al suo interno si possono trovare sei elementi in comune tra la cura di sé e la cura del denaro, a cui probabilmente non abbiamo mai pensato. Leggendoli si possono scoprire similitudini sorprendenti.

Le donne e la scarsa attenzione alla gestione finanziaria

Dalle indagini del Museo del Risparmio è emerso spesso che moltissime donne, lavoratrici e casalinghe, dichiarano una scarsa attenzione ad approfondire il tema della gestione finanziaria perché non lo considerano prioritario. Come se i soldi non avessero bisogno del nostro occhio attento.

I vantaggi della gestione del denaro

Una consapevole gestione del denaro, così come un aspetto fisico di nostro gradimento possono portare, invece, ad un maggiore livello di benessere complessivo. Le donne non devono solo contare nella società, devono soprattutto poter contare su se stesse.

Avere la gestione o la co-gestione del denaro assicura di non dover subire ricatti o umiliazioni che possono essere inferte anche attraverso le parole. Essere dipendenti da qualcuno per una piccola spesa personale non solo non aiuta l’autostima ma annulla ogni libertà di scelta.
Non dover pensare alla gestione dei soldi non è un atto di libertà ma un atto di sottomissione.

Non solo capelli. Cura di sé e cura del denaro

Il breve pamphlet Non solo capelli intende aiutare le donne ad apprezzare quanto di buono può derivare dal prendersi cura del denaro facendo leva su concetti che ci sono familiari in un contesto diverso.