Oam: nell’ultimo triennio il numero di agenti in attività finanziaria under 30 è cresciuto del 5%

Oam Logo mediazione creditiziaNel corso degli ultimi tre anni il trend di iscrizione degli under 40 all’elenco degli agenti in attività finanziaria risulta in crescita rispetto alle altre fasce di età. Secondo i dati pubblicati nell’ultimo numero di Oamagazine “la percentuale dei nuovi iscritti nel 2019 under 40 è pari al 51%, aumentando sino al 55 e 56% rispettivamente nel 2020 e al primo dicembre 2021”.

Focalizzando l’attenzione sui più giovani, ovvero sugli agenti under 30 neoiscritti agli elenchi dell’Organismo, i dati mostrano una crescita “di 5 punti percentuali della categoria sulle nuove iscrizioni dal 2019 al 2021, in conferma al trend in aumento precedentemente descritto. In particolare, la crescita risulta più forte per gli uomini (passati dal 22% nel 2019 al 29% nel 2021), mentre per le donne è stato riscontrato un aumento di un punto percentuale dal 2019 al 2021”.

Le tendenze riscontrate sulle nuove iscrizioni degli agenti persone fisiche “si traducono in un graduale svecchiamento per la categoria di iscritti oggetto di analisi, anche se gli iscritti over 40 anni costituiscono ancora la maggioranza: dei 5.440 agenti persone fisiche iscritti al primo dicembre 2021 (sia operativi che non operativi) il 66% ha più di 40 anni (di cui il 36% nella fascia d’età tra i 40 e 50) mentre il 34% sono under 40. Gli agenti persone fisiche appartenenti alle fasce di età 18/30 e 31/40 risultano in aumento rispettivamente di due e di
un punto percentuale rispetto al 2020, mentre per le restanti fasce si denota una riduzione uniforme dell’1%”.

Oam 211226 3

Oam 211226 4

Oam 211226 5