OAM: non riducetevi all’ultimo giorno per iscrivervi, si rischia l’esenzione dall’esame

 

L’OAM, attraverso il suo sito, ha lanciato un chiaro appello alle società che si devono iscrivere beneficiando del periodo transitorio che scade il prossimo 31 ottobre: non riducetevi all’ultimo momento.

 

 

Testualmente suo sito dell’Organismo si legge: “Il decreto legislativo recentemente approvato dal Consiglio dei Ministri (c.d. II correttivo al decreto 141) ha fissato la data ultima per la presentazione delle istanze di iscrizione per i soggetti che intendono beneficiare dell’esenzione dall’esame in virtù della pregressa attività di agente/mediatore al giorno 31 OTTOBRE 2012. Atteso che le istanze di iscrizione devono essere presentate per via telematica attraverso il portale www.organismo-am.it si raccomanda a tutti gli interessati di provvedere alla presentazione dell’istanza con congruo anticipo in quanto l’elevato afflusso di contatti telematici negli ultimi giorni del mese di ottobre potrebbe determinare sovraccarichi del sistema con conseguenti difficoltà di collegamento per gli utenti. Poiché il suddetto termine del 31/10/2012 deve intendersi perentorio, si raccomanda dunque di non attendere i giorni prossimi alla sua scadenza per procedere alla presentazione delle istanze di iscrizione in quanto le richieste presentate dopo tale data non potranno beneficiare del regime di esenzione dall’esame”.

Il messaggio è forte e chiaro: se le domande dovessero arrivare tutte assieme e il sistema dovesse andare furi giri, non consentendo di inserire la propria iscrizione entro il termine, non si potrà più beneficiare del periodo transitorio, con il rischio di dover fare l’esame anche se si hanno i requisiti dei tre anni di iscrizione negli ultimo cinque!

OAM: non riducetevi all’ultimo giorno per iscrivervi, si rischia l’esenzione dall’esame ultima modifica: 2012-10-04T17:30:14+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: