Oam, tutti i numeri del 2015: iscritti in calo del 10,83%, 5.000 controlli eseguiti, 1.693 sanzioni erogate

Oam QuadratoDiminuzione del 10,83% degli iscritti; 5.000 attività di controllo poste in essere; 2.404 procedure sanzionatorie avviate, di cui 1.875 concluse entro il 31 dicembre; 1.693 sanzioni erogate; 5 sospensioni cautelari; 57 esposti presentati in procura per abusivismo. Sono alcuni dei principali dati che emergono dalla relazione annuale dell’Oam relativa al 2015.

Quello trascorso è stato un anno intenso per l’Organismo, nel corso del quale, tra le altre cose, è entrata in vigore la nuova disciplina della prova valutativa, ora gestita direttamente dall’Oam, ed è stato istituito il registro dei Cambiavalute.

Di seguito una sintesi della relazione annuale dell’Oam:

Iscrizioni
Dalla comparazione dei dati a disposizione emerge che, rispetto al 2014, la popolazione degli iscritti è diminuita complessivamente del 10,83% (-1.017 unità): la categoria che maggiormente ha risentito della contrazione è quella degli Agenti (-716 unità). La diminuzione degli iscritti Persone Fisiche ha interessato anche gli Agenti IP per un totale di 180 soggetti.

Il dato va tuttavia opportunatamente letto alla luce della diminuzione degli iscritti non operativi, il cui numero si è notevolmente ridotto (-582), restituendo così una più fedele immagine dello scenario in esame.

Tale riduzione si è, peraltro, resa possibile grazie alle attività di impulso e collaborazione portate avanti dall’Ufficio Elenchi in coordinamento, anche per quanto attiene la verifica dei requisiti richiesti per il mantenimento dell’iscrizione negli Elenchi, con l’Ufficio Vigilanza, competente per le cancellazioni nei casi di protratta inattività per oltre un anno ex. art. 128-duodecies, comma 3, lett. c) del T.U.B..

A fronte, poi, del già richiamato decremento del numero degli Agenti in attività finanziaria, non si può non assistere ad un lieve aumento dei Mediatori Creditizi (+13); una tendenza rafforzata dall’esame delle cifre relative ai rapporti di dipendenza e collaborazione instaurati con gli iscritti negli Elenchi (complessivamente +321), che mostrano un netto aumento (+291) degli operatori di cui i Mediatori si avvalgono nello svolgimento della propria attività ed un confortante sebbene limitato trend di crescita di dipendenti e collaboratori per quanto attiene le Società di Agenzia (+102).

La popolazione degli iscritti ha subito una diminuzione rilevante nel primo trimestre dell’anno, passando da n. 9.387 a 8.637 (-750 soggetti) registrando, a partire da aprile 2015, un lieve incremento (a maggio: +92 soggetti) per poi diminuire nei mesi successivi ad eccezione degli ultimi due mesi dell’anno, attestandosi alla fine del 2015 a quota 8.370. I cancellati, invece, hanno avuto un trend positivo sin dall’inizio dell’anno, registrando un aumento rilevante nel I trimestre (gen: +362; feb: +363; mar: +234) per subire poi un  rallentamento nell’ultimo trimestre attestandosi con un + 63 a dicembre sui dati di inizio novembre.

Anche i collaboratori, come gli iscritti, hanno registrato una diminuzione fino a febbraio (-274) per poi riprendere un andamento positivo, registrando un aumento significativo fino a giugno (+457) e quindi più contenuto nella seconda parte dell’anno, attestandosi infine a +321 rispetto all’inizio del 2015. La popolazione dei collaboratori (n. 10.759) è costituita principalmente da soggetti operanti per conto di Agenti, costituiti sotto forma di Società di capitali (n. 5.073), e di Mediatori creditizi (n. 4.062).

Cattura

In sintesi:
– n. 951 procedimenti di iscrizione

– n. 949 procedimenti di cancellazione su istanza di parte

– n. 5.677 variazioni

– n. 1.027 integrazioni dati

– n. 406 modifiche d’ufficio

– n. 9.010 totale lavorazioni

I procedimenti lavorati nel corso dell’anno dall’Ufficio risultano n. 9.010, in media circa n. 751 procedimenti al mese.

Cattura 2

Esami
Nel corso del 2015 si sono svolte 11 sessioni d’esame, tenutesi a Roma (n.7) e a Milano (n.4), per le quali si è provveduto ad una analisi del numero di potenziali partecipanti, dei costi e degli introiti destinati a coprire questi ultimi ed alla predisposizione di 4 bandi trimestrali all’uopo dedicati.

Cattura 3

Prova valutativa
A partire dal primo settembre 2015 l’Ufficio Elenchi gestisce, organizza e cura lo svolgimento della prova valutativa richiesta per i collaboratori di Mediatori creditizi e Agenti in attività finanziaria (costituiti sotto forma di Società di capitali), la cui nuova disciplina, enucleata all’interno della Circolare OAM n. 22/15, è entrata in vigore a partire appunto dal primo settembre 2015.

Cattura 5

Cambiavalute
In particolare, a partire dal 29 luglio 2015 è stato attivato lo specifico servizio per la registrazione dei Cambiavalute, necessario per ottenere le credenziali di accesso ad Area privata loro dedicata ed usufruire, a partire dal 1 ottobre 2015, dei servizi di iscrizione nel Registro e della successiva trasmissione dei flussi relativi alle operazioni compiute mensilmente.

Cattura 7

Vigilanza
L’anno 2015 si è caratterizzato da una profonda riorganizzazione dell’Ufficio e dei relativi processi operativi. L’attività è ora impostata su controlli mirati tramite indicatori di alert specificamente raccolti e non su verifiche a campione come accadeva nel recente passato.

Complessivamente sono state gestite 5.000 attività di controllo. Sugli iscritti si sono avviate 2.404 procedure sanzionatorie di cui 1.875 si sono concluse entro il 31 Dicembre; 1.693 sono le sanzioni erogate. Sui non iscritti: 131 sono le istruttorie concluse; 57 sono gli esposti presentati in procura per abusivismo.

Dall’analisi dei numeri riportati si evince che dei 4.436 controlli posti in essere: 4.013 sono stati conclusi, mentre 423 sono in corso (generalmente avviati di recente); cioè il 90% dei controlli avviati nell’anno è stato completato.

In tale ambito si evidenzia anche la numerosità e l’importanza dei controlli massivi nati su specifiche query e filtri per l’identificazione dei soggetti da sottoporre ad accertamenti.

In particolare:

– avviata la verifica sul reale stato dei rinnovi polizze di 1.000 soggetti.

– 291 sono stati sottoposti ad avvio di procedura sanzionatoria (nella maggioranza dei casi per non avere risposto all’intimazione di aggiornare i dati, ma in un numero esiguo di casi per non avere rinnovato la polizza o avere prodotto documentazione contraffatta).

– 135 sono in approfondimento, con richiesta di inviare le quietanze degli ultimi anni, a causa di date di rinnovo incongruenti.

– espletati 1.498 accertamenti nei confronti di soggetti che non avevano versato i contributi. Di questi, 1.404 sono le procedure sanzionatorie concluse con l‘irrogazione di 1.340 sanzioni; giova ricordare che l’attività dell’Ufficio Vigilanza in tema di mancato pagamento del contributo annuale viene svolta a valle di un processo complesso composto da diverse azioni (dalla messa in mora all’intervento di una società di recupero crediti) svolte dall’Ufficio Elenchi. Il tutto a dimostrazione del perdurare stato di sofferenza del settore con un impegno ed un costo gestionale notevole per l’Organismo.

– condotte 873 verifiche rispetto a soggetti in stato di non operatività superiore all’anno che hanno comportato 301 procedure terminate con la cancellazione dagli Elenchi; 473 posizioni confluite nelle contestazioni per mancato pagamento dei contributi; le restanti posizioni si sono o regolarizzate o cancellate spontaneamente.

Oltre alle ispezioni effettuate in loco nel 2015, si sono gestite le procedure relative alle 13 ispezioni avviate nel corso del 2014, per un totale di 32 attività ispettive gestite nel corso dell’anno 2015.

Cattura 8

Cattura 9

Abusivismo

Gli esposti pervenuti all’Organismo nel corso dell’anno 2015 in materia di esercizio abusivo di attività finanziaria hanno riguardato 162 soggetti; in seguito agli accertamenti svolti, l’Organismo ha a sua volta presentato 57 esposti alle Procure della Repubblica competenti per territorio. La successiva Tabella contiene una approfondita analisi del fenomeno dell’abusivismo risultante dalla disamina degli esposti ricevuti nell’anno.

Sono stati conclusi n. 1.875 procedimenti sanzionatori; di questi n. 1.693 si sono conclusi con l’applicazione di una sanzione definitiva. Si evidenzia l’erogazione di cinque sospensioni cautelari nel corso dell’anno, di cui tre tutt’ora attive.

Cattura 10

Consulta la relazione integrale

Oam, tutti i numeri del 2015: iscritti in calo del 10,83%, 5.000 controlli eseguiti, 1.693 sanzioni erogate ultima modifica: 2016-03-08T16:02:58+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: