Officine Cst, Paolo Gesa è il nuovo direttore commerciale

Officine Cst LogoPaolo Gesa è il nuovo direttore commerciale di Officine Cst, servicer specializzato nella gestione di crediti performing e non performing verso la pubblica amministrazione e il mercato retail e corporate, che vanta una storia ultradecennale con 18 miliardi di crediti gestiti per conto di banche, utilities e fondi d’investimento.

Gesa, si legge in una nota, ha 37 anni, si è laureato con lode all’Università degli studi di Brescia nel 2008 e lascia dopo 12 anni Banca Valsabbina, dove ha ricoperto incarichi di responsabilità crescente, fino a diventare direttore business nel 2016. In questi anni ha ricoperto anche il ruolo di componente del comitato regionale Abi della Lombardia e di consigliere di amministrazione di Vivibanc. È anche consigliere di amministrazione di Integrae Sim.

Officine Cst dal 2018 è controllata dal fondo americano Cerberus. Paolo Gesa affiancherà il ceo e fondatore, Gianpiero Oddone, in un ambizioso piano di crescita. Presidente della società è Roberto Nicastro.

“Abbiamo obiettivi ambiziosi – ha dichiarato Oddone che Paolo Gesa ci aiuterà a raggiungere. Vogliamo differenziarci sul mercato, qualificandoci come specialized servicer che sa fornire soluzioni su misura per banche, utilities, telco e, in generale, per tutti i fornitori della Pubblica Amministrazione. Tra i nostri obiettivi c’è anche la volontà di aumentare gli investimenti in asset alternativi, sia per noi che per i nostri partner finanziari”.

Officine Cst

Il Gruppo Officine Cst nasce nel 2004 con la finalità di fornire a Banche, Investitori istituzionali, Utilities e Aziende Multinazionali un servizio integrato di management del credito, avvalendosi di professionisti altamente specializzati e di piattaforme informatiche progettate e sviluppate dalla propria divisione IT. L’azienda, attraverso metodologie e piattaforme all’avanguardia, è in grado di gestire una ampia gamma di tipologie di crediti sia performing che non performing tra cui crediti vantati verso Pubbliche amministrazioni, crediti derivanti da forniture retail e corporate, crediti da procedure concorsuali e crediti non performing bancari (cosiddetti npl). La Società può contare su una significativa esperienza nel settore, con oltre 18 miliardi di euro di crediti gestiti per conto di 8.000 aziende di diversi settori e ha progettato e sviluppato oltre 80 piattaforme proprietarie denominate Wif – Web Internet Framework. La società offre, inoltre, servizi di management del credito in outsourcing alle piccole e medie imprese e vanta rapporti consolidati con primarie banche e investitori italiani ed esteri, oltre che con circa 10.000 controparti pubbliche.