Online le decisioni dell’Arbitro Bancario Finanziario

Sono state pubblicate sul sito dell’Arbitro Bancario Finanziario le decisioni adottate dai collegi fino al 31 marzo 2010. L’Abf ha assunto oltre 250 decisioni. In più del 60% dei casi i ricorsi hanno avuto esito positivo per i clienti; nel 30% circa dei casi i collegi hanno dato ragione all’intermediario;mentre meno del 10% dei ricorsi sono stati respinti per ragioni diverse (incompetenza, irricevibilità, etc.).

Le controversie hanno riguardato prevalentemente il sistema bancario, che ha assorbito l’87% circa dei ricorsi; seguono le finanziarie (7%) e Poste Italiane (4%). A meno dell’1 per cento si attestano le controversie relative a società finanziarie iscritte nell’elenco del decreto legislativo 1° settembre 1993 n. 385 all’art. 106. La distribuzione dei ricorsi risulta essere concentrata in capo a un numero ristretto di gruppi bancari. L’oggetto dei ricorsi riguarda principalmente problematiche relative a conti correnti, mutui e credito al consumo, carte di pagamento e trasparenza. La distribuzione territoriale per luogo di residenza del ricorrente evidenzia che il 44% circa dei ricorsi proviene dall’Italia settentrionale, seguita dalle regioni centrali (34%). Il sud contribuisce per poco più di un quinto del totale (22%).

Pienamente rispettati i tempi delle procedure: nessun ricorso infatti è stato deciso in ritardo e il tempo medio impiegato per istruire e decidere un ricorso è stato pari a circa due terzi di quello massimo consentito.

La sintesi dell’attività dell’Arbitro bancario.

Online le decisioni dell’Arbitro Bancario Finanziario ultima modifica: 2010-05-04T07:10:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: