Oscar Carlig nominato responsabile commerciale del network creditizio di Frimm

Oscar Carlig, responsabile degli accordi bancari attivati da Frimm, è stato scelto dall’azienda per guidarne il network creditizio, Frimm mediazione Mutui&Prestiti.
Il nuovo responsabile commerciale della rete di mediazione Mutui&Prestiti del Gruppo presieduto da Roberto Barbato ha il compito di rifocalizzare l’attenzione dell’azienda sul mercato creditizio in seguito al processo di 2 anni che ha portato Frimm a trasformarsi in un’unica entità operativa nel real estate a 360 gradi, per offrire servizi di qualità alle agenzie immobiliari.

Il primo obiettivo di Carlig sarà quello di ottimizzare il potenziale della rete immobiliare a favore dei mediatori creditizi del network Frimm, puntando a rafforzarne la credibilità e la qualità.

L’idea è quella di riportare l’intero settore creditizio al servizio degli operatori, dei loro clienti e delle banche convenzionate con Frimm – spiega Carlig, esperto di finanziamenti ai privati da 22 anni -. Punteremo sulla concretezza, incentivando la collaborazione con gli istituti partner per ottimizzare le risorse interne e innalzare la qualità del credito e dei servizi proposti dalle nostre agenzie sul territorio”. A partire dal prossimo mese di settembre, poi, l’ufficio di Carlig lavorerà di concerto con i responsabili commerciali delle banche per condividere la selezione dei mediatori che entreranno nel network creditizio di Frimm. “Quello che dobbiamo attivare è un vero e proprio controllo della qualità dei nostri operatori – continua il nuovo responsabile del settore Mutui&Prestiti -. Per ogni decisione da prendere dobbiamo sempre tenere presente il Decreto Legislativo 141 sulla mediazione creditizia. Non solo, dobbiamo ormai considerare quest’ultima come l’espressione delle banche al di fuori delle loro filiali, perseguendo quindi criteri di professionalità e qualità, a tutto vantaggio della clientela finale”.

Oscar Carlig nominato responsabile commerciale del network creditizio di Frimm ultima modifica: 2011-07-25T18:00:36+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: