Osservatorio Findomestic: a picco la fiducia degli italiani. I dati del mese di settembre

Secondo le rilevazioni dell’Osservatorio Findomestic la fiducia degli anni sulle previsioni di risparmio e le intenzioni di acquisto è caduta a picco nel mese di settembre. I valori raccolti sono infatti i più bassi di sempre, da quando cioè nell’ottobre del 2007 è nato l’Osservatorio.

Infatti, a settembre, solo il 4,6% degli italiani, contro l’8,3% del mese precedente, pensava di poter aumentare i propri risparmi nei successivi 12 mesi. In calo, per il quinto mese consecutivo, anche il livello di fiducia, anch’essa mai così bassa: in una scala che va da 1 a 10, e dove la soglia positiva è 7, il dato attuale è pari a 3,7.

L’indagine mostra come la fiducia sia in calo in tutte le fasce d’istruzione, mentre prendendo in considerazione le aree geografiche, i valori più bassi si registrano al nord-est, nel sud e nelle isole. Più fiduciosi gli abitanti del nord-ovest, pur con valori in netto calo, in controtendenza gli abitanti del centro, unica zona ove la fiducia è in crescita rispetto ad agosto.

Crolla, infine, anche l’aspettativa degli italiani in merito alla situazione del paese nei prossimi 12 mesi. La fiducia sul futuro dell’Italia, in calo nelle ultime quattro rilevazioni, si attesta, infatti, al valore più negativo mai registrato. Vediamo ora più nel dettaglio le revisioni di acquisto a tre mesi.

Elettrodomestici

A settembre la previsione d’acquisto in maggiore crescita riguarda gli elettrodomestici bruni, che si riprendono dal calo registrato nel mese precedente. Il 7,7% degli intervistati prevede infatti di acquistare un elettrodomestico bruno nei prossimi tre mesi, contro il 3,7% del mese precedente.

Elettronica di consumo

La previsione d’acquisto di pc e accessori è in forte calo rispetto al mese precedente (7% contro il 12,4% di agosto) e molto inferiore al valore di settembre 2010, quando il 15,9% degli intervistati aveva dichiarato l’intenzione di acquistare un computer o accessori informatici nei tre mesi successivi. In lieve crescita, rispetto al mese precedente, la  previsione d’acquisto di telefonia, pur rimanendo il terzo valore più basso registrato dall’inizio della rilevazione.

Auto e moto

Aumenta rispetto al mese precedente la previsione d’acquisto di auto usate così come la previsione massima di spesa, che cresce di 1.700 euro a 5.787 euro di media. Sostanzialmente stabile il numero d’italiani che prevedono di comprare un’auto nuova mentre continua a scendere, fin quasi allo zero (0,2%), la previsione di acquisto di motocicli e scooter: la tendenza è fisiologica e legata a  in questo periodo dell’anno

Casa e arredamento

A settembre sia la previsione di ristrutturazione della casa o appartamento sia la previsione di acquisto di mobili sono in crescita. Sostanzialmente stabile la previsione di acquisto di casa/appartamento, anch’essa con valori inferiori rispetto a settembre degli anni precedenti.

Tempo libero

La previsione d’acquisto di viaggi e vacanze continua a calare, come di norma avviene a fine periodo estivo, ma anche in questo comparto il valore si attesta a un valore inferiore rispetto a settembre degli anni precedenti.

Leggi il comunicato completo

Osservatorio Findomestic: a picco la fiducia degli italiani. I dati del mese di settembre ultima modifica: 2011-10-05T17:06:09+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: