Osservatorio Findomestic: migliora a maggio il grado di fiducia degli italiani

Proprio per quanto concerne l’Imu, si legge nell’analisi, uno dei temi al centro dell’agenda politica nazionale, il 54% pensa che l’imposta verrà abolita ma che comunque lo Stato imporrà un altro tributo per compensare il calo del gettito. Solo il 4% crede che l’eliminazione sarà definitiva ed effettiva. Questi i principali dati raccolti dall’Osservatorio mensile Findomestic. In materia di risparmio, infine, l’Osservatorio evidenzia come a maggio sia cresciuta la propensione degli Italiani ad accantonare i propri risparmi (dall’11,4% di aprile al 13,4%).

Previsioni di acquisto a tre mesi

Elettrodomestici: in calo l’interesse per gli elettrodomestici bruni (TV, Hi-Fi) e grandi.  Stabili i piccoli. Passano dal 17,9 al 15,9% gli intervistati che, rispetto al mese scorso,

si dicono pronti a comprare un elettrodomestico bruno. In lieve calo anche i grandi (da 13,8 a 12,4%) mentre restano pressoché stabili le previsioni per i piccoli elettrodomestici (22,6%). Gli importi di spesa preventivati segnano invece un aumento per gli  elettrodomestici grandi, per i quali si ipotizza un ammontare di 690 € (contro i 661 € dell’ultima rilevazione). Esborsi in calo per i bruni (643 € rispetto ai 625 del mese precedente) e i piccoli (da 182 a 154 €).

Informatica, telefonia e fotografia: lieve arretramento per le intenzioni di acquisto di PC, accessori e telefonia; più marcato quello che interessa le fotocamere. Continuano a crescere Tablet/E-book. Scende al 17,6% la propensione all’acquisto di Pc e accessori (contro il 17,8% del mese precedente); segno meno anche per la telefonia, con la quota di intenzionati all’acquisto che passa dal 19,6 al 19,1%. Più incisivo il calo delle intenzioni d’acquisto per le fotocamere: da 11,6 a 10,5%. Unico dato positivo del settore riguarda la categoria Tablet/E-book, che fa segnare una crescita di circa 1 punto percentuale. Segnali poco incoraggianti anche sul fronte dell’ammontare della spesa: gli italiani, infatti, prevedono di spendere meno in telefonia, Tablet/E-book e Fotocamere/videocamere. Stabili gli esborsi preventivati per Pc e accessori.

Auto e moto: settore in ripresa, ad eccezione dell’auto usata. Prosegue la scalata dei motocicli i quali, dopo mesi di crisi, conquistano una fetta sempre più ampia di consumatori (4,2%). In crescita anche la quota degli interessati all’acquisto di un’auto nuova, mentre non migliora la situazione di quella usata: il numero di quanti si apprestano ad acquistarne una nei prossimi tre mesi è passato, infatti, da 7,4 a 6,2%. Dati che rispecchiano perfettamente l’ammontare di spesa previsto: in crescita per motocicli e auto nuove (rispettivamente 2.811€ e 18.577€), in calo per le usate (6.922).

Casa e arredamento: segno meno per tutte per i mobili, la casa e le ristrutturazioni. Continua il trend negativo del settore immobiliare. Diminuiscono, infatti, gli intenzionati all’acquisto di mobili (12,7%), di una casa (3,8%) o alla sua ristrutturazione (9,6%). In crescita, tuttavia, l’ammontare di spesa prevista per mobili(da 1.884€ a 1.904€).

Tempo libero: buone prospettive per viaggi e attrezzatture o abbigliamento sportivi. Va peggio per il fai-da-te. Continua il trend positivo circa le intenzioni di acquisto di un viaggio o una vacanza, dovuto probabilmente all’approssimarsi della stagione estiva (34,9%). Calano, invece, gli intenzionati a comprare abbigliamento o attrezzature sportivi (22,3%).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Consulta l’Osservatorio

Osservatorio Findomestic: migliora a maggio il grado di fiducia degli italiani ultima modifica: 2013-06-01T09:47:23+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: