Osservatorio PrestitiOnline.it: tra gennaio e ottobre sono quelli per ristrutturazione e acquisto auto usata i finanziamenti più erogati

PrestitiOnline LogoTra gennaio e ottobre sono stati quelli destinati alla ristrutturazione della casa, all’acquisto di un’auto usata e all’arredamento a posizionarsi ai primi posti come numero di erogazioni, con percentuali sul totale rispettivamente pari al’30,3%, al 22,7% e al 14,7%. Lo rileva l’ultima edizione dell’Osservatorio di PrestitiOnline.it.

Dallo studio emerge che la tendenza per la fine dell’anno è quella di ricorrere sempre meno a un prestito per hobby, viaggi e vacanze, per i quali l’erogazione, nel periodo di riferimento, è stata soltanto dell’1,9%.

Ecco le principali tendenze che emergono dall’Osservatorio:
– oltre ai prestiti per la ristrutturazione della casa, per l’acquisto di un’auto usata e per l’arredamento sono stati erogati per l’11,7% prestiti per l’acquisto di un’auto nuova o a Km zero, per il 2,2% per spese mediche  e per lo 0,3% per l’acquisto di elettronica e informatica;
–  la durata più richiesta dei finanziamenti è stata di 84 mesi (il 20,1% dei richiedenti), seguita da quella a 60 mesi(il 19,4%)
–  l’importo medio dei prestiti erogati si è attestato a 10.709€, in calo rispetto a quello del secondo semestre del 2013, ma in leggero aumento rispetto alle precedenti rilevazioni, in cui l’importo medio si attestava sui 10.594€;
–  il 32,2% dei prestiti erogati ha riguardato un importo compreso tra i 5.000 e i 10.000€;
–  l’erogazione dei prestiti per le diverse aree geografiche è stata in linea con le precedenti rilevazioni per quanto riguarda il Nord Italia, in cui si è attestata intorno al 40%, e per le Isole (22,3%), mentre si sono registrati  segnali incoraggianti per il Sud dove, rispetto alle precedenti rilevazioni, i prestiti erogati a ottobre hanno registrato un aumento dell’1,2%.

Osservatorio PrestitiOnline.it: tra gennaio e ottobre sono quelli per ristrutturazione e acquisto auto usata i finanziamenti più erogati ultima modifica: 2014-11-05T14:47:03+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: